Attualità Covid

Scicli, no vax tra i turisti: “Recensioni negative se chiedi il green pass”

Ragusano in chiaroscuro, il timore che si distrugga quanto di buono fatto finora

Scicli, no vax tra i turisti: “Recensioni negative se chiedi il green pass”

 Ragusa - Ragusa città vaccinata è stata premiata dai turisti con una stagione andata "alla grandissima - dice il sindaco Peppe Cassì a Repubblica -, Ibla e Marina hanno avuto un'affluenza che non s’era vista neanche negli anni migliori”. L’estate qui è ancora lunga, anche se il secondo tempo era affidato soprattutto agli stranieri, che a causa del Covid sono invece calati: fin qui erano stati soppiantati dai tanti italiani vogliosi di mare e sole, ma la gran parte ormai sta riprendendo a lavorare. Sulla seconda parte pesa inoltre la zona gialla in solitaria che, secondo alcuni ristoratori, rischia di creare una barriera psicologica ai nuovi arrivi in Sicilia, sebbene riconoscano che in pratica cambi poco o nulla rispetto alla bianca.

Ma se il capoluogo vola verso l’immunità di gregge, con oltre l'80% dei residenti che ha ricevuto almeno una iniezione, non si può dire altrettanto di singole città come Acate, Comiso, Vittoria e diverse località turistiche del Val di Noto. No vax e non green pass si annidano pure tra i visitatori. Anche nella disciplinatissima Scicli, che ha superato il 70% di immunizzati in prima dose, "alcuni turisti – rivela una guida dei luoghi di Montalbano - ci hanno lasciato una recensione negativa su Google, soltanto perché abbiamo chiesto loro il Green Pass. In compenso però c'è anche chi arriva qui con il telefono già pronto, felice di collaborare". 


© Riproduzione riservata