Attualità Palermo

Seconda scuola siciliana imbrattata dai no vax FOTO

Altro istituto colpito in 3 giorni, stessa vernice rossa

 Palermo - Questa volta la scritta no vax è comparsa sul muro di fronte al plesso Andrea Sole dell'istituto comprensivo Giuseppe Scelsa, nel quartiere palermitano di Borgo Molara (foto 1). La preside Ilaria Virciglio, al rientro dalle vacanze natalizie prolungate, aveva firmato una circolare in cui invitava i genitori a vaccinare i propri figli come "fatto etico prima che sanitario", indicando anche tutte le occasioni per farlo in quei giorni nei relativi hub.

Ieri, la scoperta della frase "I vax uccidono, salvate i bambini" con la stessa vernice rossa usata per il messaggio lasciato il 21 gennaio scorso davanti alla scuola Russo Raciti di Borgo Nuovo (foto 2), nel giorno delle prime vaccinazioni ai bambini fra i 5 e gli 11 anni.

"Inizialmente non avevamo collegato la scritta con la diffusione della circolare - dice la dirigente scolastica -, siamo soltanto dispiaciuti visto che c'è sempre la strada del dialogo per affrontare ogni questione, anche quella dei vaccini". "Le scritte dei no vax che imbrattano i plessi di alcune scuole palermitane impegnate nella campagna di vaccinazione - dice il sindaco Leoluca Orlando - sono un'offesa agli sforzi quotidiani degli insegnanti e dei genitori che tutelano il diritto alla salute di tanti bambine e bambini".


© Riproduzione riservata