Attualità CANNES

Serebrennikov, la guerra un suicidio della Russia

https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-05-2022/1652959505--news-ragusa.jpg&size=749x500c0 Serebrennikov, la guerra un suicidio della Russia

CANNES, 19 MAG "Una tragedia, un disastro e un suicidio": così a Cannes il regista dissidente russo Kirill Serebrennikov, che ha portato al Festival in concorso TCHAIKOVSKY'S WIFE, parla della guerra in Ucraina. "Una cosa che è stata resa possibile aggiunge il regista a cui è stato appena concesso l'esilio tanto da poter accompagnare il film a Cannes da anni di massiccia propaganda su giornali e tv". E poi aggiunge accorato: "Cosa c'entra mai la cultura russa con la guerra? La nostra cultura ha sempre approfondito l'anima più che la violenza". (ANSA).
   


© Riproduzione riservata