Attualità Nozze

Si sposa in abito nero al matrimonio per dispetto ai suoceri

La sposa in abito nero, come Sarah Jessica Parker alle sue nozze nel 1997. Ma il motivo questa volta è completamente diverso. Il matrimonio si era trasformato in un incubo

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/04-10-2022/si-sposa-in-abito-nero-al-matrimonio-per-dispetto-ai-suoceri-500.jpg Si sposa in abito nero al matrimonio per dispetto ai suoceri

Londra - La sposa ha optato di sposarsi con un abito nero, come Sarah Jessica Parker alle sue nozze nel 1997. Anche se in una recente intervista Sarah Jessica Parker ha dichiarato di aver “sbagliato” vestito nel 1997 per dire “sì” a Matthew Broderick, possiamo comunque affermare che quel nero le ha portato fortuna perché a oggi la coppia è tra le più longeve di Hollywood. Lo stesso però non possiamo dire per la sposa in questione
Perché il motivo questa volta è completamente diverso, il vestito nero è stata una scelta ponderata della sposa. Il matrimonio tanto atteso si era trasformato in un incubo per colpa dei suoceri troppo esigenti che volevano "dirigere tutto" e costringerla a mettere da parte il suo lavoro. Ma lei si è vendicata indossando un abito nero da soli 40 euro. È la storia al limite dell'incredibile raccontata su Reddit da una donna inglese. Il racconto arriva anni dopo il matrimonio quando ormai la coppia è separata.
«I suoceri hanno boicottato il mio lavoro»
«Gli ex suoceri volevano che il mio matrimonio fosse fatto a modo loro, ma ho rifiutato. Il mio ex sapeva che stavo lavorando per una promozione e l'ha detto ai suoi genitori che hanno deciso di sabotarmi» racconta la donna. «Hanno fatto in modo che mio marito litigasse con me a casa tutti i giorni, così io ero sempre troppo stanca per concentrarmi sul lavoro. Quando ho chiesto un po' di pace mi ha detto di arrendermi alle insistenze dei suoi genitori sulla cerimonia». Così la donna ha accettato le condizioni, ma ha deciso «Che era necessaria una piccola vendetta».

La vendetta con il vestito da sposa nero
Per vendicarsi la donna ha architettato un piano "diabolico". Ha comprato un abito da 40 dollari nero per usarlo come abito da sposa. Poi ne ha acquistato un altro da 500 dollari per la cerimonia di promozione del suo lavoro facendo in modo che tutta la famiglia del marito sapesse della sua decisione. Inutile dire che la scelta di un abito economico, e per giunta nero, abbia fatto inorridire i suoceri.
Infine, ha regalato l'abito costoso indossato all'evento di lavoro a una cugina del marito. "quell'abito continua ad essere indossato , anche a distanza di anni negli eventi familiari, ricordando il mio affronto alla mia ormai ex suocera" ha scritto su Reddit la donna.
Vestirsi di nero per sposarsi è un'antica tradizione piemontese
Quindi, la sposa non si veste solo di bianco, sicuramente la sposa inglese non ne era a conoscenza. La moda dell'abito da sposa nero non è sicuramente per tutte, ma non è nemmeno una tendenza così singolare o bislacca, visto che l'usanza del “bianco” è abbastanza recente.
Sin dall'epoca romana le future spose si adornavano di tuniche colorate, per lo più giallo zafferano, per poi passare a tonalità intense e più cupe (persino il bordeaux) nel Medioevo. Nella storia del costume, il colore ha sempre avuto una valenza simbolica, un'espressione dello status economico della famiglia. L'abito da sposa bianco entra nella storia solo dopo il matrimonio della Regina Vittoria d'Inghilterra, a indicare le sue virtù: eleganza, raffinatezza e purezza. Qualità che ritroviamo in Grace Kelly sposa.
Pochi però conoscono una tradizione locale piemontese, risalente ai primi del '900, che vede proprio le spose vestirsi nelle tonalità scure, incluso il nero, per celebrare le nozze nella magica e misteriosa Torino.

Perchè la donna si è sposata comunque ?
Molte persone si sono chieste perché la donna abbia deciso di andare avanti con il matrimonio "La vera storia qui è che il matrimonio sia andato a buon fine". Tra i commentatori, in molti hanno ipotizzato che la donna fosse stata obbligata a sposarsi (ad esempio per regolarizzare la sua condizione di straniera in un paese oppure per motivi economici).
 


© Riproduzione riservata