Attualità

Traffico internazionale droga, condannato a 24 anni

https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/01-12-2022/1669916706--news-ragusa.jpg&size=616x500c0 Traffico internazionale droga, condannato a 24 anni

MARSALA, 01 DIC Ventiquattro anni di carcere sono stati inflitti dal Tribunale di Marsala a Nicolò Mistretta, 67 anni, di Campobello di Mazara (Tp), processato nell'ambito di uno "stralcio" dell'indagine della Dda di Palermo "Eden 3", che nel novembre 2019 vide indagate 19 persone (solo tre arrestati) per traffico internazionale di droga sotto l'egida del boss mafioso latitante Matteo Messina Denaro.
    Oltre a Mistretta tornato in libertà, seppur con una serie di vincoli, lo scorso marzo il Tribunale ha condannato anche Sebastiano Botto, di 65 anni, di Palagonia (Ct). Botto è stato condannato a quattro anni di carcere e a 8 mila euro di multa.
    Sono stati, invece, assolti con diverse motivazioni Angelo Greco, di 53 anni, di Mazara del Vallo, attualmente in carcere in quanto condannato a 8 anni nell'ambito del procedimento di mafia "Anno Zero", Gaspare Bono, di 32, anche lui di Mazara del Vallo, e Vincenzo Lo Voi, di 48, di Palermo. Due anni fa, gli altri imputati scelsero il rito abbreviato davanti al gup di Palermo. Per la Dda, a sostenere l'accusa sono stati prima il pm Alessia Sinatra e poi la sua collega Francesca Dessì.
    Nell'operazione "Eden 3" finirono in carcere Nicolò Mistretta, che dall'aprile 2019 percepiva il reddito di cittadinanza (500 euro al mese), nonostante due condanne subite nel 1998 e nel 2001, e Giacomo Tamburello, 62 anni, di Campobello di Mazara, mentre, per ragioni di età, furono concessi i domiciliari all'ex avvocato Antonio Messina, anche lui campobellese, ma residente a Bologna. Lo scorso anno, il gup di Palermo ha condannato Tamburello a 12 anni di carcere, assolvendo invece l'avvocato Messina. (ANSA).
   


© Riproduzione riservata