Attualità I giovani

Troppi ragazzi infettati a un mese e mezzo dalla riapertura delle scuole

Verso il terzo anno scolastico consecutivo segnato dall'emergenza Coronavirus

Troppi ragazzi infettati a un mese e mezzo dalla riapertura delle scuole

 Ragusa - Poco più del 40% per cento dei ragazzi siciliani fra i 12 e i 19 anni ha ricevuto una dose di vaccino Covid e appena il 20% ha completato il ciclo: numeri bassi per una platea di oltre 400mila studenti, a un mese e mezzo scarso dalla riapertura delle scuole. L'assessore all'Istruzione, Roberto Lagalla, ha illustrato la circolare inviata ai presidi con le linee guida: ritorno in classe al 100% ma con le con le mascherine, per ovviare agli insormontabili distanziamenti tra banchi e ingressi a turni. Sulla capienza dei mezzi pubblici per raggiungere gli istituti la competenza spetta ad altro assessorato, ma a metà settembre l’accesso sui trasporti sarò molto probabilmente regolato col green pass.

In questo momento i più colpiti dal virus sono i giovani, che però in genere restano asintomatici: finora, a fronte di un aumento esponenziale dei positivi in questo target, non c'è stato infatti un proporzionale aumento dei ricoveri.  In tutta la Sicilia continuano gli open day rivolti alla fascia d'età 12-19 anni: basta presentarsi all'hub con la tessera sanitaria e si fa l’iniezione in tempo reale. Ma perché l’anno scolastico riparta davvero in presenza è indispensabile che si vaccini anche tutto il personale: docenti, bidelli e amministrativi, fermi anche loro poco oltre il 40%. 


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg