Attualità Sotto a chi tocca

Vaccini Covid Sicilia: avanti c’è posto, adesso ci vorrebbero i "furbetti"

Il finto sprint: Isola sempre al largo del porto sicuro dell’immunità, toccherà il 70% senza gli anziani?

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/21-05-2021/vaccini-covid-sicilia-avanti-c-e-posto-adesso-ci-vorrebbero-i-furbetti-500.jpg Vaccini Covid Sicilia: avanti c’è posto, adesso ci vorrebbero i "furbetti"

 Ragusa - Il timore è diventato certezza. L’impennata di adesioni dell’ultimo weekend, provocata dall’apertura della campagna vaccinale agli ultra 50enni, è stato un fuoco di paglia come per i 60enni, a cui dopo appena una settimana sono seguiti over 16 e 50 a causa delle dosi sempre in eccesso. Già domenica in Sicilia - con lo stop di Pfizer e Moderna agli Open, per garantire i richiami a chi ha già ricevuto la prima dose mRna - si è scesi a 34.000 iniezioni contro le 57.500 del sabato, e in questi giorni la media è calata ancora. Non sono le beghe logistiche e organizzative a remare contro, ma la persistente ritrosia verso Astrazeneca. Non c’è “porte aperte” né green pass né evidenza scientifica sul rapporto rischi-benefici che riesca a convincere i sieroscettici.

Per fortuna oggi arrivano due nuove forniture anti Covid: 53.900 sieri Moderna e 12.800 J&J, 3.200 e 900 dei quali destinati ai centri in provincia di Ragusa. L’andamento a scossoni del piano finora ha sortito l’effetto di lasciare l’Isola tra i flutti. Ce ne vuole per arrivare a immunizzare almeno il 70% della popolazione, prima che cominci a svanire la copertura anticorpale dei primi vaccinati a gennaio: uno scenario che, nella peggiore delle ipotesi, avverrebbe a inizio autunno. C’è fame di braccia da iniettare, non solo di anziani. A molti saltafila degli esordi sarebbe bastato aspettare un paio di mesi. Il vento gira in fretta: oggi, se ce ne fossero, non farebbero più notizia visto che ormai si fa prima a dire chi è ancora escluso dal piano vaccinale. Anzi chissà, forse adesso - pur di spingere sul piano vaccinale - tornerebbe comodo anche qualche vituperato “furbetto” della prim’ora.


© Riproduzione riservata