Auto e motori Anima racing

L'Audi RS3 in Sicilia, sulle strade della Targa Florio. FOTO. VIDEO

Audi RS 3 Sportback, sportiva da 400 cavalli

La nuova Audi RS3 in Sicilia, sulle strade della Targa Florio. Va da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi, ovvero un tempo inferiore di 3 decimi rispetto al precedente modello, oltre ai 290 km/h per la velocità massima. 

Siamo n Sicilia, sul circuito medio delle Madonie, strade storiche per il motorismo italiano e dove Audi a scelto di scendere in campo con un suo modello iconico. Tanti i dati tecnici che riportano allo spirito 'corsaiolo' di RS3, a cominciare dalla tecnologia RS torque splitter, una novità all'interno dell'offerta dei quattro anelli e che si avvale di due frizioni elettroidrauliche a lamelle, una per ciascun semiasse posteriore, che distribuiscono la coppia tra le ruote al retrotreno attivamente e in modo completamente variabile. In questo modo è garantito un comportamento tendenzialmente sovrasterzante e una gestione certosina della trazione integrale quattro, anche sulle strade sconnesse delle Madonie.

Rispetto all'Audi S3, l'assetto sportivo, di serie, è ribassato di 10 millimetri, così come lo è di 25 millimetri rispetto ad Audi A3. Rispetto alla precedente generazione, poi, la nuova 'media' sportiva di casa può contare su di un grado aggiuntivo di camber (campanatura negativa) all'avantreno e mezzo grado al retrotreno, a tutto vantaggio della tenuta di strada, anche nella guida più sportiva.
L'impianto frenante con pinze a sei pistoncini e superfici d'attrito in acciaio è di serie, mentre a richiesta sono disponibili i dischi carboceramici anteriori, più leggeri di 10 chilogrammi e con prestazioni da staccate al limite su ogni tipo di asfalto.
Il cuore pulsante dell'auto, e superato un certo numero di giri anche del pilota, è l'iconico propulsore a 5 cilindri 2.5 TFSI, un'eccezione nel segmento delle compatte premium, con tutti i suoi 400 CV per 500 Nm di coppia, quindi 20 Nm in più rispetto al precedente modello. La sequenza di accensione 1-2-4-5-3 dei cilindri è alla base del il sound inconfondibile che esce dagli scarichi appena premuto il tasto di accensione e ad ogni cambio di marcia in movimento. Un aiuto, in questo caso arriva proprio dall'impianto di scarico, disponibile anche in configurazione sportiva RS, è che è dotato per la prima volta della gestione totalmente variabile delle valvole: il risultato è una 'sinfonia sportivà in puro store racing.

Il cervello della nuova RS3 è invece anche nel sistema Audi drive select che consente di scegliere tra sette programmi, tre dei quali totalmente inediti. Alle modalità comfort, auto, dynamic ed efficiency si aggiungono infatti i nuovi setup RS Individual, RS Performance per garantire il massimo in pista (anche in abbinamento ai pneumatici semi-stick di Pirelli disponibili a richiesta come primo equipaggiamento, ed RS Torque Rear. Quest'ultimo favorisce i drift controllati, come quelli che abbiamo assaggiato in un area dedicata e chiusa al traffico, grazie al trasferimento della coppia sino al 100% all'assale posteriore.
A chiudere il cerchio della sportività di RS3 ci pensa poi il design ancora più grintoso, tra proiettori a LED Audi Matrix con debutto di un'inedita firma luminosa.
Il design muscolare è confermato nell'abitacolo, che include di serie l'Audi virtual cockpit plus da 12,3 pollici con caratterizzazione RS, plancia in fibra di carbonio, sedili anteriori sportivi RS con poggiatesta integrati. Il lancio commerciale della nuova RS3 è previsto per gennaio 2022, con prezzi a partire da 61.700 euro per la versione Sportback e 64.800 per la Sedan. 


© Riproduzione riservata