Benessere Consigli alimentari

Caldo estivo? Dieta e consigli per affrontarlo al meglio

A tavola, ci sono alcuni alimenti che sicuramente ci aiutano a combattere le alte temperature di questi giorni, scopriamo la dieta per combattere il caldo

Caldo estivo? ecco la dieta e i consigli per affrontarlo al meglio

Con il caldo estivo eccovi la dieta per affrontarlo al meglio e i consigli degli esperti: che suggeriscono, «Evitare il digiuno»
Come vi sarete già accorti, nonostante siamo a Giugno un'ondata di caldo afoso ha segnato l'inizio di questa estate 2021. Colpite soprattutto le città al Centro Sud, registrano già picchi di quaranta gradi e oltre. Ma qual è la migliore dieta per affrontare il caldo estivo di questi giorni? Le alte temperature portano con sé una serie di disturbi fisici che non risparmiano neanche i più piccoli e gli over 65: insonnia, mal di testa, spossatezza, e difficoltà digestive solo per citarne alcuni. Anche se il problema non può essere risolto a tavola, ci sono alcuni alimenti che sicuramente ci aiutano a combatterli. E per non incorrere in spiacevoli imprevisti che rovinerebbero le vacanze, ci siamo rivolti ad un nutrizionista che ha stilato l'elenco dei cibi a prova di caldo.

Dieta e caldo estivo, i consigli degli esperti
L’estate risveglia il desiderio delle vacanze, e molti hanno già preparato le valigie. Ma il caldo intenso di questi giorni preoccupa gli specialisti, che mettono in guardia contro colpi di calore, spossatezza, disidratazione e congestioni. Per godersi le vacanze al meglio, sottolineano gli esperti dell’Osservatorio Sanpellegrino, “l’alleata migliore per combattere gli effetti collaterali dell’estate è l’acqua”, compresa quella contenuta in frutta e verdura.

1. Idratazione
Che si vada al mare o in montagna, in spiaggia o in piscina, il carrello della spesa dovrebbe contenere, infatti, alimenti leggeri ma senza rinunciare alle sostanze fondamentali per il nostro benessere. «La prima grande alleata - commenta il nutrizionista - è l'acqua: bisogna bere di più 2 litri ogni giorno, iniziando la giornata con un bicchiere d'acqua, per recuperare i liquidi persi durante la notte, e terminandola con un altro bicchiere d'acqua per prepararsi al riposo notturno. Durante le ore di sonno, infatti, il corpo non assume liquidi o cibo, disidratandosi. Inoltre, è buona abitudine bere un bicchiere d'acqua anche dopo aver fatto pipì, per reintegrare l'acqua persa».

2. Integrazione
Ma se si sono persi molti sali minerali, non basta bere acqua: «In tal caso è bene reintegrare sodio e glucosio, che insieme lavorano sulla membrana cellulare. Il sodio è l'unico minerale che si perde con la sudorazione ed è anche ciò che stimola il senso della sete e ti fa bere di più. Per reintegrarlo possiamo preparare a casa 250 ml di succo di frutta (almeno all'80-100% di frutta, come albicocche o kiwi) aggiungere 750 ml di acqua e sciogliere un grammo di sale fino».
Il caldo quanto dura? Ondata africana sull'Italia sino a fine giugno, rischio termometro a 45

3. Frutta e verdura
E l'alimentazione più indicata? «In generale - continua il nutrizionista- è bene consumare più frutta e verdura: al mare consiglio melone (ricco di carotenoidi e vitamina C, che protegge dai danni che possono derivare dall'eccessiva esposizione al sole e dagli stress ambientali), cocomero (contiene il licopene, un importante antiossidante), albicocche e kiwi (ricchi di potassio).
In montagna invece è l'occasione di fare incetta di frutti di bosco: mirtilli, ribes, more e lamponi ricchi di antiossidanti e vitamine. Per quanto riguarda la verdura, portiamo in tavola non solo pomodori rossi, zucchine e cetrioli rinfrescanti e idratanti, ma consumiamola un pò tutta, perché ricca di acqua, vitamine, minerali e fibre».
 


© Riproduzione riservata