Benessere Dieta

Come dimagrire 5 chili in 25 giorni con la dieta dell’estate

Il programma alimentare è diviso in tre fasi: ecco i menu da seguire per dimagrire 5 chili in vista dell’estate.

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/01-06-2021/come-dimagrire-5-chili-in-25-giorni-con-la-dieta-prima-dell-estate-500.jpg Come dimagrire 5 chili in 25 giorni con la dieta prima dell’estate

Dimagrire 5 chili in 25 giorni, questo è un percorso per detossinare il corpo e rimettersi in forma prima dell’estate senza il malumore tipico delle diete. Il programma suggerito dall'esperta è diviso in tre fasi: ecco i menu da seguire per perdere peso in vista dell’estate.
Come ci insegna Monica Germani, nutrizionista che ha seguito il dimagrimento di Noemi e creatrice del metodo META – Medical Education Transform Action, la parola dieta non deve per forza portarsi dietro una connota La dieta prima dell’estate
«Il percorso è diviso in 3 fasi: detox, metabolica e di consolidamento. È un piano che può essere seguito una volta ogni 60 giorni, ma prima di metterlo in pratica Vi suggeriamo comunque di chiedere il consiglio al proprio medico. Il percorso per dimagrire in vista dell'estate prevede una guida giornaliera per i primi 10 giorni, una guida a giorni alterni nei 7 giorni successivi e uno schema che consente di imparare ad ascoltarsi e a scegliere per gli ultimi 7 giorni: educare il nostro corpo e la nostra mente permette di guardare sempre avanti senza vanificare gli sforzi fatti».

Come dimagrire 5 chili con la dieta della felicità prima dell’estate
«Gli alimenti su cui puntare sono ricchi di vitamine e antiossidanti, omega 3, potassio, zinco e triptofano. Quest’ultimo, in modo particolare, è la chiave del successo perché è il precursore della serotonina, definita ormone della felicità. Una riduzione dei livelli di serotonina, frequente nelle diete ricche di carne e povere di carboidrati, altera l’equilibrio ormonale provocando la fame di dolci», spiega l’esperta.
Prima Fase: detox
Il menu per la fase Detox da seguire per i primi 10 giorni
Colazione: tè verde, porridge preparato con g 20 di farina di avena, un cucchiaino di frutti rossi (non indicati per chi ha i tolleranza al nichel) e ½ mela verde , g 100 di yogurt greco. Oppure: tè verde, pancake preparati con g 20 di avena, g 40 di albume, un cucchiaino di miele o di sciroppo di acero.
Metà mattina e metà pomeriggio: una centrifuga di verdure e mela verde
Pre cena: cruditè di verdure, elisir con pompelmo rosa, parmigiano monoporzione stagionatura 36 mesi. Oppure: elisir con arancia, 2 medaglie di riso con una fettina di salmone affumicato/tonno aff/ pesce
spada affumicato, un cetriolo alla julienne. Oppure: Eelisir depurativo , 4 crackers al riso da aperitivo con un cucchiaio raso di formaggio alle erbe senza lattosio.
Lunedì: Pranzo: centrifugato di cetrioli/finocchi e carote. Sandwich ripieno di spinaci. Ingredienti: macinato di pollo, albume, prezzemolo, erba cipollina, pepe. Preparazione: creare due mini hamburger, inserire all’interno spinaci e carote, infarinare con farina di mais e cuocere in forno.
Cena: riso venere g 100 con salmone, cetrioli/carote alla julienne, aceto balsamico o soia, un cucchiaio di olio. Pre-cena: farro.
Martedì: Pranzo: sautè di cozze con olio e limone. Pinzimonio di sedano, finocchi e carote.
Cena: fiocchi di latte senza lattosio, 5 noci, un cucchiaino di miele. Indivia, spinaci freschi a foglie, ravanelli. Per condire olio e pepe rosa.
Mercoledì: Pranzo: filetto di baccalà marinato con pepe/prezzemolo, vino bianco, sale, un cucchiaino di salsa di soia a ridotto contenuto in sale. Hummus. Ingredienti: ceci g 80, succo di limone, un cucchiaino di olio, un cucchiaino di curry, uno spicchio di aglio.
Cena: petto o bocconcini di pollo con uvetta, pinoli e scorza di arancia. Insalata di finocchi e arancia conditi con un cucchiaio di olio e pepe.
Giovedì: Pranzo: ¼ di avocado, soncino/carote. Tofu dorato. Preparazione: rimuovere l’umidità prima della doratura con sale ed asciugare bene. Cuocere con un cucchiaino di olio. Condire con erba cipollina e pepe.
Cena: tonno sgocciolato, cipolla, capperi, 5 olive nere, pomodorini, aceto balsamico, sesamo e un cucchiaio di olio. Due gallette di mais.
Venerdì: Pranzo: piedini di melanzane, basilico, pomodoro, mozzarella light. Preparare il sugo con un cucchiaio di olio, aglio, 3 foglie di basilico, sale, pepe, peperoncino a piacere. Aggiungere le melanzane grigliate e la mozzarella light. Pinzimonio.
Cena: patata bianca, wakame o fave, 5-6 scaglie di pecorino.
Sabato: Pranzo: filetto di orata al forno con semi di papavero e granella di pistacchi.
Cena: un hamburger di ceci. Ratatouille con cipolla, melanzana senza semi, pomodorini, zucchine.
Domenica: Pranzo: una omelette (un uovo e due albumi) con zenzero, peperoncino e ricotta senza lattosio.
Cena libera.
Dieta per l’estate: la fase metabolica
Sempre con lo stesso principio di benessere, iniziamo a dare al corpo l’imput a lavorare. Accendiamo la macchina! Il menu per la fase metabolica (7 giorni)
Giorni dispari (lunedì, mercoledì, venerdì) Colazione: un bicchiere di tè verde, due cucchiai di ricotta o due fettine di prosciutto cotto, g 20 di pane, un cucchiaino di granella di mandorle.
Metà mattina: un caffè, 5 noci. Pranzo: secondo piatto: g 80 di fesa di tacchino o di bresaola o due uova strapazzate; contorno: indivia a piacere da condire con un cucchiaio extravergine di oliva. Per il contorno si può utilizzare anche una salsa ipocalorica a base di succo di mezzo limone, aceto, spezie, aromi, aglio o cipolla a piacere. Pomeriggio: uno yogurt greco magro piccolo, 4 noci . Pre-cena: g 30 di parmigiano, cruditè di verdure, un bicchiere di acqua aromatizzata con una fettina di pompelmo rosa.
Cena: filetto di pesce g 150 con passato di verdure condito con un cucchiaio extravergine di oliva. ½ bicchiere di gelato a piacere.Dopo cena: 4-5 Mandorle
Giorni pari (martedì, giovedì, sabato)
Colazione: yogurt greco, una fetta di pane tostato, un velo di burro e un cucchiaino di marmellata, 3 mandorle- Metà mattina: g 20 di parmigiano.- Pranzo: pasta o riso g 80 conditi a piacere, contorno: tutte le verdure, compresi i fagiolini ed i funghi in quantità a piacere condite con un cucchiaio extravergine di oliva. - Pomeriggio: 3 fette di prosciutto crudo o cotto e 3 noci.- Cena: una porzione di carne o di pesce a piacere, contorno di verdure a piacere (non mangiare legumi, patate e mais), 3 noci. Dopo cena: una pallina di gelato

Terza fase, fase di consolidamento
Giorno dopo giorno riportiamo il corpo alla regolarità e alla normalità. Un accompagnamento al mantenimento dei risultati e delle nuove abitudini acquisite. Il buon umore aiuta a seguire la dieta. In questa fase è importante ascoltarsi e assecondare i momenti critici.
Il menu per la fase di consolidamento dei 7 giorni 
Colazione: una tazza di tè verde, g 30 di biscotti, 5 mandorle. Oppure: una tazza di tè, due fette di pane tostato, due cucchiaini di marmellata, un velo di burro, 5 mandorle. Oppure: una tazza di tè, due fette di pane tostato, un cucchiaio di ricotta.
Metà mattina: 10 mandorle.
Pranzo fuori casa: un toast e un centrifugato. Oppure: un’insalata mista con uova e/o tonno e/o mozzarella condita con un cucchiaio di olio evo, due fettine di pane o una confezione di grissini. Oppure: secondo piatto a piacere a base di carne o di pesce, contorno di verdure.
Pranzo a casa: tonno/sgombro/salmone sott’olio sgocciolato una confezione piccola o una confezione media di salmone/pesce spada affumicato o una confezione piccola di formaggio spalmabile Light 80 o ricotta g 100 o Yocca g 150 un hamburger di ceci o carne o pesce g 150 o un hamburger. Contorno: verdure a piacere; non mangiare legumi, patate e mais.
Per il pranzo una volta alla settimana si può mangiare un primo piatto con di pasta o riso conditi a piacere e contorno di verdure.
Pomeriggio: 5 mandorle e un tè caldo oppure uno yogurt magro anche alla frutta oppure parmigiano una confezione piccola (g 30) oppure un pacchetto di Pavesini.
Pre-cena: cruditè di verdure, elisir con pompelmo rosa, parmigiano monoporzione stagionatura 36 mesi; oppure elisir con arancia, 2 medaglie di riso con una fettina di salmone affumicato/tonno affumicato/ pesce spada affumicato, un cetriolo alla julienne; oppure elisir depurativo, 4 crackers al riso da aperitivo con un cucchiaio raso di formaggio alle erbe senza lattosio; oppure una bevanda a base di menta senza zucchero, 10 fave, due cubetti di feta.
Cena: una porzione di carne o di pesce a piacere con verdure. Oppure (due volte alla settimana): un hamburger di ceci o di lenticchie con verdure. Oppure (una volta alla settimana) due uova a frittata e verdure a piacere.
Dopo cena: 10 g di cioccolata. 


© Riproduzione riservata