Benessere Dieta e Benessere

Dieta anti invecchiamento: cosa mangiare per mantenersi giovani

Normalmente una dieta anti-age prevede alimenti con alti contenuti di vitamine, omega 3, antiossidanti e fibre naturali.

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-05-2022/dieta-anti-invecchiamento-cosa-mangiare-per-mantenersi-giovani-500.jpg Dieta anti invecchiamento: cosa mangiare per mantenersi giovani

A chi non piacerebbe restare sempre giovani? Le lancette del tempo, ahimè, non si possono arrestare ma, seguendo delle semplici regole, anche legate all’alimentazione, è possibile ritardare la comparsa dei segni dell’età che avanza e mantenersi in forma! I cibi anti-age sono utili alleati per mantenere l’organismo attivo e la pelle giovane. Scopriamo quali sono e quali elementi speciali contengono.
Consumare cibi anti invecchiamento è uno dei metodi migliori per rallentare e prevenire il degradamento cellulare. Bisogna sapere che per mantenere l’organismo giovane e reattivo sono necessarie una costante attività fisica e un buon regime alimentare. Infatti la prima forma di prevenzione e difesa dell’organismo è proprio il cibo. Normalmente una dieta anti-age prevede alimenti con alti contenuti di vitamine, omega 3, antiossidanti e fibre naturali. Questi elementi contrastano l’azione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento precoce delle cellule e dello stress ossidativo. Cerchiamo quindi di capire quali sono i cibi anti invecchiamento più efficaci e come agiscono per proteggere l’organismo.

Quali sono questi alimenti?
Kiwi: tra la frutta fresca, sono quelli più ricchi di vitamina C, potente antiossidante; 85 mg per 100 g di kiwi contro i 50 mg delle arance, che restano comunque una buona alternativa.
Cavoli e broccoli: queste brassicaceae contengono dei composti solforati, a cui sono state attribuite anche proprietà anti-tumorali.
Fagioli neri: tutti i legumi sono adeguati quando si persegue una dieta antiage, ma in particolare i fagioli neri sono ricchi di antociani e flavonoidi (che conferiscono ai prodotti vegetali il caratteristico colore viola scuro, blu o nero).
Tè verde: largamente consumato nelle culture orientali, apporta buone quantità di molecole, note come catechine, potentissimi antiossidanti. Bere qualche tazza di tè ci aiuta anche a restare idratati, questo significa per il nostro corpo lavorare meglio ed essere più efficiente anche contro l’invecchiamento!
Noci: considerate quasi un “super food” per il loro contenuto in acidi grassi della serie omega 3, dalla spiccata azione antinfiammatoria, consentono quindi una riduzione degli effetti dello stress ossidativo.
Chiaramente, questi alimenti andrebbero inseriti nel contesto di un’alimentazione sana ed equilibrata, che comprenda il consumo di prodotti freschi, preferibilmente a “Km 0”, variati il più possibile nell’arco della settimana: via libera a pesce azzurro con cotture leggere e alla griglia, carni bianche, frutta fresca e secca, semi oleosi, cereali poco raffinati, abbinati magari a legumi, per ottenere un piatto unico completo, riducendo invece allo stretto necessario gli alimenti confezionati e troppo elaborati, ricchi di conservanti e poveri di nutrienti.
Dobbiamo sempre tenere a mente che l’alimentazione è uno degli strumenti di prevenzione primaria, che possiamo sfruttare per ottenere il massimo del potenziale del nostro organismo, in salute, in prestazione fisica e perché no, anche in bellezza, dando così un importante aiuto nel contrastare tutti i meccanismi d’invecchiamento.

Cibi anti invecchiamento: gli omega 3
La stragrande maggioranza delle volte, quando si parla di cibi anti invecchiamento, non si può fare a meno di citare acidi grassi e omega 3. Si tratta di grassi buoni per il nostro corpo, che normalmente si trovano nel pesce, utili a combattere il colesterolo e rafforzare il sistema circolatorio.
Salmone, pomodori e frutta secca
Inoltre sono tra gli elementi con il maggiore potere antiossidante, fondamentale per contrastare l’azione ossidativa dei radicali liberi. Va ricordato poi che stimolano l’efficienza del metabolismo e permettono di bruciare più grassi. I cibi anti-age con la più alta concentrazione di omega 3 sono il pesce azzurro, quindi alici, sgombri o salmone, ma anche il tofu, oli vegetali, noci e altra frutta secca

Cibi anti invecchiamento: fibre e vitamine
In una dieta anti-age che si rispetti non possono sicuramente mancare le fibre vegetali e le vitamine. Tra i cibi anti-age che offrono il maggior apporto di fibre troviamo i cereali integrali e non raffinati. Questi alimenti contengono antiossidanti e vitamine E e del gruppo B, ma anche selenio e zinco antagonisti naturali dei radicali liberi.
Cibi per non invecchiare: c’è anche lo zenzero
Se volete intraprendere una dieta che comprenda dei cibi anti invecchiamento, oltre agli esempi già presentati, potete consumare anche altri alimenti. Per esempio lo zenzero, noto antinfiammatorio naturale e digestivo, o l’avocado, ricco di grassi acidi grassi essenziali e vitamina E.
Se poi volete ulteriormente variare la dieta potete integrare anche della soia, che aiuta anche a diminuire il colesterolo grazie al contenuto di isoflavoni. Infine anche le noci, e più in generale anche l’altra frutta secca, aiutano a combattere l’ipercolesterolemia e aumentano le difese immunitarie.


© Riproduzione riservata