Benessere Bruciagrassi

Dieta del minestrone brucia grassi e schema settimanale

La dieta del minestrone promette di far perdere fino a 5 chili in una settimana. E' un regime dietetico poco equilibrato, da seguire per poco

Dieta del minestrone brucia grassi e schema settimanale

Con la dieta del minestrone è possibile perdere fino a 5 chili in una settimana. E’ opportuno precisare che trattandosi di un regime dietetico poco equilibrato può essere seguita solo per un breve periodo di tempo, per non più di 7 giorni ed è ripetibile anche la settimana successiva, ma non di più. E’ consigliabile intraprendere la dieta del minestrone nel fine settimana quindi sabato o domenica, perché se è vero che i primi giorni sono i più difficili da affrontare è altrettanto vero che sono i più importanti per perdere peso. La dieta del minestrone funziona per perdere peso in poco tempo perché ha quali sue caratteristiche principali l'essere disintossicante e ipoproteica.

Dieta del minestrone: gli alimenti
Fondamentali sono ovviamente gli alimenti con cui lo prepariamo. In particolare vanno privilegiate le verdure e gli ortaggi di stagione perché sono diuretiche, contribuiscono a disintossicarci e aiutano la digestione. Andranno quindi a far parte del menù quotidiano cipolle, broccoli, bietole, carote, zucchine. Da limitare invece il consumo di patate e legumi. Durante la dieta del minestrone in particolare andranno evitati i carboidrati, in particolare quelli raffinati, i prodotti da forno, compresi pane e pasta, gli olii e i grassi aggiunti salvo se indicato nell'esempio di menù. Riguardo alle bevande vanno evitate sia il vino, birra e alcolici ma anche le bibite zuccherate e quelle gassate.
E' importante poi che la dieta del minestrone si accompagni anche ad alimenti che accelerano il metabolismo, ad esempio tè, frullati e centrifugati non zuccherati, riso integrale e yogurt magro. A partire dal quinto giorno è possibile introdurre nella dieta alcuni alimenti, in particolare yogurt bianco a colazione o riso integrale a pranzo e a cena, carne e pesce magri. Naturalmente l'idratazione non andrà mai tralasciata quindi oltre l'acqua via libera a centrifrugati, frullati, tè e tisane.

Dieta del minestrone: esempio schema settimanale
Come spuntino sempre succo di frutta non zuccherato oppure una tazza di caffè o caffè d’orzo o tè verde non zuccherati oppure della frutta a scelta, tranne banane e uva perché troppo caloriche per una dieta di questo tipo.
LUNEDÌ
Colazione: una tazza di caffè o caffè d’orzo o tè verde non zuccherati oppure frutta a scelta.
Pranzo: minestrone e frutta a scelta ad esempio mele pere o arance.
Cena: minestrone e frutta a scelta.
MARTEDÌ
Colazione: una tazza di caffè o caffè d’orzo o tè verde non zuccherati.
Pranzo: minestrone e cicoria o indivia bietole e broccoletti ben cotti.
Cena: minestrone accompagnato da 200 grammi di patate lesse con 10 grammi di burro.
MERCOLEDÌ
Colazione: una tazza di caffè o caffè d’orzo o tè verde non zuccherati oppure due mele o pere con tè verde sempre non zuccherato.
Pranzo: minestrone accompagnato da un piatto abbondante di verdure miste bollite o cotte al vapore: asparagi, spinaci, fagiolini oppure carote e carciofi cotti o crudi.
Cena: minestrone con peperoni, zucchine e melanzane alla griglia.
GIOVEDÌ
Colazione: tazza di caffè o caffè d’orzo o tè verde non zuccherati oppure un cappuccino da 200 ml di latte scremato e banane.
Pranzo: minestrone accompagnato da un formaggio a scelta ad esempio dello stracchino senza esagerare con la quantità.
Cena: minestrone con formaggio a scelta ad esempio con una robiola piccola.
VENERDÌ
Colazione: caffè o tè verde non zuccherati
Pranzo: minestrone e 300 grammi pesce al vapore ad esempio merluzzo, sogliola o nasello oppure un filetto di sogliola al forno condito con erbe aromatiche e una porzione di pomodori freschi con un pizzico di sale e del basilico fresco.
Cena: minestrone e 200 grammi di pesce alla griglia a scelta orata, spigola o merluzzo.
SABATO
Colazione: caffè o tè verde non zuccherati
Pranzo: minestrone, bistecca di manzo alla griglia, con zucchine e finocchi al vapore oppure petto di tacchino ai ferri accompagnata da verdure (melanzane zucchine e peperoni).
Cena: minestrone pollo arrosto e cosce di pollo senza pelle al forno con salvia e rosmarino e contorno di verdure miste: melanzane, peperoni e zucchine.
DOMENICA
Colazione: caffè o tè verde non zuccherati.
Pranzo: minestrone, riso integrale con verdure a piacere.
Cena: minestrone come verdura a scelta

Dieta del minestrone: perchè fa dimagrire
L'acqua e le fibre contenute nel minestrone aumentano il senso di sazietà facendoci mangiare meno, oltre che vitamine e sali minerali utili per l'organismo. Per una settimana o poco più possiamo quindi seguire una dieta a base di brodo, verdure, centrifugati ed alimenti leggeri. L'organismo non ne risente più di tanto ed anzi si disintossica e ne guadagna sul piano del peso forma che è poi l'obiettivo che ci siamo prefissati. Se protratta oltre questo termine, ovvero dopo il settimo giorno rischiamo invece di avere carenze nutrizionali perché è una dieta che non prevede proteine, pochissimi grassi e carboidrati, per cui il rischio concreto è che oltre la massa grassa si perda anche la massa muscolare. Inoltre troppa acqua e fibre potrebbero procurarci mal di pancia e altri problemi a livello gastro-intestinale.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1618911747-3-minauda.jpg