Benessere Dieta del panino

Dieta del panino per chi pranza fuori casa

La dieta del panino è una dieta ipocalorica che ci consente di dimagrire almeno mezzo chilo a settimana

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-06-2022/dieta-del-panino-per-chi-pranza-fuori-casa-500.jpg Dieta del panino per chi pranza fuori casa

La dieta del panino è figlia dei tempi moderni ed è quindi adatta a chi è inchiodato dai ritmi di lavoro e ha poco tempo per cucinare e fare la spesa. Si tratta di una dieta pensata soprattutto per chi lavora in ufficio o comunque a chi ha poco tempo per pranzare e cerca una soluzione pratica. Ma andiamo a considerare nel dettaglio le caratteristiche della dieta del panino.

Dieta del panino: come funziona
La dieta del panino è una dieta ipocalorica che ci consente di dimagrire almeno mezzo chilo a settimana. Come si può facilmente intuire trova il suo fulcro nel pane. Tuttavia in commercio ne esistono moltissime varietà, per cui dobbiamo scegliere quello più adatto alla nostra dieta. Da un punto di vista dietetico il pane migliore che possiamo scegliere è quello integrale in quanto è più ricco di fibre rispetto alla sua versione raffinata e quindi favorisce la funzionalità intestinale. Seguendo questa linea possiamo optare anche per il pane arabo o per i francesini mentre è meglio evitare il pane pizza e quindi focacce e pizze bianche perché risultano molto più caloriche salate e grasse rispetto al pane.

Ma quali sono gli ingredienti per un panino che ci sazi ma non ci faccia perdere la linea? Abbiamo molte possibilità di scelta: la bresaola, un affettato magro in cui il grasso è quasi del tutto assente, il prosciutto cotto o crudo, i latticini magri e i formaggi freschi. Volendo possiamo riempire il nostro panino col pollo o il tacchino o l'insalata oppure con tonno e pomodoro. Da evitare invece i salumi e i cibi fritti.

Riguardo alle regole generali da seguire in questa dieta, il panino andrà considerato come un piatto unico. Evitiamo di utilizzare le salse grasse quali la maionese per non rendere il nostro panino eccessivamente calorico. Abbondiamo con le porzioni di verdura. Gustiamoci il nostro panino prendendoci il tempo necessario, ovvero non meno di 20 minuti. Da bere dell'acqua naturale o se la gradiamo di più una spremuta di arancia oppure un succo di frutta non zuccherato. In ogni caso chiediamo sempre il parere del nostro medico o di un nutrizionista prima di iniziarla.

Dieta del panino: esempio di menù settimanale
La dieta del panino prevede un introito calorico pari a 1200 alle 1300 chilocalorie al giorno, che ci può far perdere 1-2 chili a settimana. Andrà seguita dal lunedì al venerdì.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1568098003-3-tumino.jpg

A colazione tutti i giorni una tazza di latte parzialmente scremato e due fette biscottate con un cucchiaio di marmellata. In alternativa, uno yogurt magro con 2 cucchiai di fiocchi d’avena. Tè e caffè non zuccherati.

Lunedì
A pranzo un panino con bresaola e zucchine alla griglia oppure del tonno sgocciolato più pomodori e un altro ortaggio a scelta e un frutto a scelta.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1655816665-3-coop.gif

A cena un hamburger di pollo o tacchino con un contorno di verdura a scelta accompagnate da una piccola porzione di pane oppure pesce spada alla griglia accompagnata da insalata mista.

Martedì
A pranzo un panino con mozzarella, pomodoro  origano da condire con filo di olio di oliva.
A cena: minestrone di verdure e spinaci cotti al vapore.

Mercoledì
A pranzo un panino con formaggio spalmabile accompagnato con le verdure grigliate.
A cena petto di pollo o tacchino o bistecca di manzo cotta alla griglia con dei fagiolini cotti al vapore.

Giovedì
A pranzo un panino con hamburger e verdure a scelta.
A cena un risotto con le zucchine più un frutto a scelta.

Venerdì
A pranzo: panino con tonno e insalata.
A cena: un piatto di spaghetti con pomodori e basilico e come secondo un piatto di insalata verde mista.


© Riproduzione riservata