Benessere Dieta e consigli alimentari

Dieta della pesca: il menu per perdere 4 chili in 5 giorni

Pochi lo sanno, ma la pesca è un frutto ricco di sostanze che fanno bene alla pelle, migliora l’abbronzatura e depura, per un effetto detox che vi farà arrivare in spiaggia con qualche chilo in meno.

Dieta della pesca: il menu per perdere 4 chili in 5 giorni

La dieta della pesca con il menù per perdere 4 chili è una soluzione molto praticata durante il periodo estivo, non solo perché permette di perdere peso in brevissimo tempo, ma anche perché è un sistema ideale per contrastare le alte temperature. Le pesche sono il cibo ideale per tornare in forma, grazie ad una dieta che consente di perdere 4/5 kg in una settimana. Seguendo il regime alimentare della pesca, infatti è possibile dimagrire di circa 4 chili in pochi giorni. Scopriamo il menu per perdere peso combattendo il caldo estivo.
Pochi lo sanno, ma questo frutto è ricco di sostanze che fanno bene alla pelle, migliora l’abbronzatura e depura, per un effetto detox che vi farà arrivare in spiaggia con qualche chilo in meno.
Nella polpa della pesca troviamo fosforo, potassio, magnesio e ferro, utili per combattere la stanchezza estiva, ma anche per drenare i liquidi in eccesso ed eliminare la cellulite. Questo alimento contiene anche diverse vitamine (soprattutto A, B1, B2, C e PP) non a caso in Cina, il suo paese d’origine, viene definito come “elisir di immortalità”.

Come funziona la dieta della pesca?
L’ideale è consumare questo cibo al mattino, per sgonfiare la pancia e sfruttare le sue proprietà diuretiche e lassative. Mangiata tutti i giorni, la pesca infatti aiuta a combattere la stipsi, migliora il funzionamento dei reni e scioglie i cuscinetti di grasso. Al risveglio consumate a digiuno due pesche cotte al vapore, per sgonfiare la pancia, poi bevete una tazza di tè verde, accompagnato da yogurt magro, crusca e frutta di stagione.

Ecco il menù della dieta della pesca per perdere peso
Lunedì:
a colazione una pesca gialla, 2 fette biscottate integrali ed una tazza di tè verde. Spuntino, due fette di ananas. Pranzo: 200 grammi di petto di tacchino ai ferri, un’insalata mista ed una pesca noce. A merenda, due pesche noci. A cena, 60 grammi di riso integrale con gamberetti e zucchine, 70 grammi di prosciutto crudo e una pesca bianca.
Martedì:
a colazione, uno yogurt magro, due fette biscottate integrali ed una pesca. Spuntino, uno yogurt magro con una pesca a pezzi. A pranzo, una bistecca di manzo e verdure miste grigliate, tre palline di gelato alla pesca. A merenda, un bicchiere di frullato con latte parzialmente scremato e pesca. A cena, 100 grammi di formaggio fresco, un’insalata di pomodori con una fetta di pane integrale e una pesca.
Mercoledì:
a colazione, frullato di due pesche e anguria, due fette biscottate integrali, una tazza di latte. Spuntino: due pesche ed una fetta di anguria. A pranzo, una porzione di pesce spada arrosto, verdure miste alla griglia, una bruschetta al pomodoro e due pesche noci. A merenda, uno yogurt alla frutta (pesca). A cena, 60 grammi di spaghetti integrali al pomodoro e basilico ed una granita di pesca.
Giovedì:
a colazione, una tazza di tè verde, due fette biscottate con la marmellata alla pesca oppure due biscotti integrali. Spuntino: yogurt magro alla frutta. A pranzo, pizza con verdure miste e pomodoro, una pesca. A merenda, un frullato alla pesca. A cena, bresaola con parmigiano, rucola e limone, macedonia con pesce, fragole e anguria. Nella pagina successiva il menu di venerdì.
Venerdì:
a colazione, frullato di latte parzialmente scremato e pesche, due fette biscottate integrali con il miele. Spuntino: due pesche. A pranzo, caprese con mozzarella, basilico e pomodoro, 2 palline di gelato alla pesca. A merenda, due fette di ananas oppure una di anguria. A cena, insalata con lattuga, tonno, mais, fagioli, uova, 30 grammi di pane integrale ed una pesca.
 


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg