Benessere Dieta

Dieta della zucca: come depurarsi e tornare in forma

La zucca è un ortaggio molto leggero e digeribile ha pochissime calorie contiene molta acqua, fibre e vitamina C ed è perfetta nelle diete.

Dieta della zucca: come depurarsi e tornare in forma

Con l’arrivo dell’autunno torna anche la voglia di rimettersi in forma dopo i bagordi estivi. La dieta della zucca per depurarsi e tronare in forma gira sul web già da qualche anno e promette – sostanzialmente – di far dimagrire sfruttando l’ortaggio autunnale per eccellenza.
Le vacanze comportano sempre un cambio di abitudini e spesso anche l’alimentazione non è esente dai ritmi diversi. Pranzi e cene al ristorante e aperitivi, e le nostre routine si stravolgono quindi l’autunno è il momento migliore per tornare ad occuparsi del proprio benessere a partire da quello che portiamo in tavola. Consumare prodotti di stagione è sempre consigliato a prescindere dal regime dietetico seguito, in questo caso vogliamo provare con la zucca, ortaggio simbolo dell’autunno: scopriamo la dieta della zucca, per depurarsi e rimettersi in forma, scopriamo come funziona e quanto va seguita.
Vi ricordiamo che è sempre bene consultare il parare di un dietologo prima di sottoporsi a qualsiasi regime dietetico.

Perché la zucca?
Ogni dieta – o meglio, alimentazione – dovrebbe essere bilanciata, non dovrebbe escludere nessun macro nutriente se non su indicazioni mediche a causa di patologie o intolleranze, e dovrebbe essere basata solamente su ingredienti di stagione. E almeno da quest’ultimo punto di vista, la dieta della zucca ha un punto a favore. La zucca è poi un ortaggio molto leggero e digeribile (a patto di non essere ad esempio intolleranti all’istamina, in quel caso la zucca ti provoca prurito e gonfiore. Ne so qualcosa); inoltre, la zucca ha pochissime calorie: circa 20 kcal per 100 g. Infine, la zucca contiene molta acqua, fibre e vitamina C. Insomma: la zucca è sicuramente una perfetta alleata nelle diete.
Ecco la dieta della zucca per perdere peso e tornare in forma
Con l’arrivo dell’autunno tornano a farci visita anche le zucche. Belle, colorate, e di diverse forme e dimensioni possiamo davvero sbizzarrirci con la zucca in una miriade di ricette sia dolci che salate.
Ecco perché possiamo anche sceglierla come cibo protagonista e creare un menù settimanale proprio a base di zucca per perdere peso e tornare in forma. Naturalmente se si dovessero presentare allergie a tale alimento è bene non consumarlo.
Inoltre, ricordiamo che questa dieta non intende sostituirsi al parere di un nutrizionista che dovrà in ogni caso essere consultato prima di sottoporsi ad un regime alimentare dietetico.
In cosa consiste la dieta della zucca
Come nel caso di TUTTE le altre diete monoingredienti appena elencate, anche la base della dieta della zucca è un’alimentazione ipocalorica.
Molto ipocalorica: 1000-1200 kcal al giorno. In ogni pasto, dev’esserci la zucca cucinata in maniera libera purché leggera e con pochi condimenti. Oltre alla zucca, gli alimenti consentiti sono sempre i soliti delle diete ipocaloriche:
poco latte scremato al mattino + un pugno di fiocchi di avena + caffè o tè non zuccherati;
70 g di pasta o riso integrali a pranzo + zucca + 120 g di pollo o vitello alla piastra;
70 g di orzo o pane integrale a cena + zucca + 200 g di pesce al forno;
formaggi magri come ricotta (anche se la ricotta non è un formaggio);
uova e legumi un paio di volte a settimana; no altri ortaggi, se non mangiati insieme alla zucca; spezie a volontà, ma poco olio extravergine di oliva e poco sale; frutta sì, ma se con poche calorie e come spuntino

Scopriamo allora come mangiare la zucca e tornare in forma depurandosi.
In cucina la zucca è un ingrediente che non rilascia troppa acqua, a differenza di molti altri ortaggi. Questo permette di preparare deliziosi piatti sia dolci che salati.
Ad esempio a pranzo potremo adoperarla in un primo piatto a base di pasta e legumi, come pasta e ceci, o pasta e fagioli. Altrimenti possiamo aggiungerla al minestrone o abbinarla ad una zuppa di lenticchie o altri legumi, ma anche di cereali come orzo e farro.
Ottima anche come crema abbinata ad esempio con delle patate o carote. Altrimenti si può utilizzare per preparare degli gnocchi o il consueto risotto.
Ovviamente se usiamo la zucca a pranzo poi evitiamo di riproporla anche a cena, consumandola una volta al giorno è già sufficiente. Se vogliamo metterla invece in un secondo piatto possiamo adoperarla come un contorno abbinandola ad una porzione di proteine come carne o pesce.
Infine, se non abbiamo voglia di zucca né con il primo né con il secondo possiamo sempre optare per una ricetta dolce a base di zucca. Questo ortaggio infatti ben si sposa per i primi e i secondi piatti ma anche con i dolci, ma in tal caso occhio a non esagerare e a scegliere sempre ricette fit se volete perdere qualche chilo. 
Infine, non dimentichiamo di fare due spuntini, uno a metà mattina e un altro a metà pomeriggio per non arrivare affamati a pranzo e cena.
In una dieta sana ed equilibrata non dobbiamo dimenticare di assumere sempre anche la giusta quantità d’acqua, un paio di litri al giorno, e non esagerare con i condimenti, prediligendo sempre l’olio extra vergine d’oliva e non abusare nemmeno del sale che crea ritenzione idrica.
 


© Riproduzione riservata