Benessere Dieta

Dieta detox 5 giorni: il menu per disintossicarsi

La Dieta Detox è una strategia alimentare ideata per depurarsi da tossine e liquidi in eccesso ma è ideale anche per un dimagrimento consapevole

Dieta detox : il menù per purificarsi in 5 giorni

Dieta detox 5 giorni: il menu per purificarsi. La Dieta Detox è una strategia alimentare particolare che bisogna seguire per brevi periodi di tempo (max 15 giorni). Di solito quando finisce l’inverno ci dedichiamo alle pulizie di primavera in casa. Per affrontare al meglio la nuova stagione, però, dovremmo dedicare qualche settimana di pulizia profonda anche al nostro organismo, che ha bisogno di eliminare le tossine e i chili di troppo accumulati in inverno. Quando decidiamo di metterci a dieta per perdere peso, dovremmo prima iniziare sempre da un periodo deto, perfetto da seguire per cinque giorni.
Il detox di primavera è una sana abitudine che ci hanno trasmesso le nostre nonne e per metterla in pratica basta avere una dieta sana, a base di alimenti di stagione, e fare movimento. 

Dieta Detox: Cos’è?
La Dieta Detox è una strategia alimentare ideata per depurarsi da tossine e liquidi in eccesso ma è ideale anche per un dimagrimento consapevole ed efficace e per sgonfiarsi in breve tempo. Quando, ad esempio, usciamo da un periodo di cattive abitudini, di esagerazioni alimentari o di grandi abbuffate (es. periodo natalizio), la Dieta Detox è uno strumento ideale per depurarsi e dimagrire contemporaneamente. Un consumo prevalentemente di liquidi organici, quali estratti di frutta e in alcuni casi di ortaggi, tipo carote, rape, sedano, ma anche cipolla e succo di pomodoro ecc. questi elementi nutrizionali innescano un meccanismo che favorisce la pulizia del corpo da tutti quegli elementi estranei, riducendo anche il grasso in eccesso accumulato nel tempo.
Dieta detox di primavera: in cosa consiste?
Intanto chiariamo Dieta detox, non digiuno! Per perdere i chili accumulati durante l’inverno bisogna seguire una dieta, ma non troppo drastica. Vi consigliamo di rivolgervi sempre a un nutrizionista per avere una dieta personalizzata ed evitare quelle che si trovano in giro sul web, specialmente quelle molto restrittive. Evitate, inoltre, di saltare i pasti e digiunare per qualche giorno: non solo non vi aiuterebbe a dimagrire, ma metterebbe anche in grave pericolo la vostra salute.
Dieta detox: come per purificarsi in 5 giorni
– Mangiate frutta e verdura di stagione in abbondanza. Per disintossicare il fegato e l’intestino e per liberarvi dei liquidi in eccesso, mangiate molte verdure diuretiche, come i carciofi, gli asparagi, i finocchi, le carote e i broccoli. Mangiate anche tanta frutta, specialmente gli agrumi e i kiwi, ricchi di vitamina C, e l’ananas, che è ottima per combattere la ritenzione idrica. Potete usa la frutta e la verdura per preparare un frullato disintossicante o un’acqua detox.
– Scegliete i cibi giusti. Sostituite i cereali raffinati con quelli integrali, lo zucchero con il miele, la carne rossa con quella bianca, il latte intero e i formaggi stagionati con il latte scremato (o vegetale) e i latticini freschi light. Mangiate pesce azzurro in abbondanza, uova (non più di due volte a settimana), germogli, legumi, frutta secca (specialmente mandorle e noci) e cibi fermentati. Eliminate gli alcolici, i dolci, i cibi molto grassi, quelli confezionati e quelli fritti.
– Fate movimento. Se non riuscite ad andare in palestra, cercate di camminare a piedi il più possibile, almeno mezz’ora al giorno tutti i giorni.

Dieta detox : il menu per purificarsi in 5 giorni :Schema Giornaliero
Un menù di 5 e 7 giorni con lo schema giornaliero della Dieta Detox può essere seguito in base alle nostre esigenze. Quello di sette giorni non fa altro che integrare quello di cinque: in linea con le nostre necessità possiamo scegliere quello di cui bisogniamo. Con un po’ di spirito di sacrificio ma a fin di bene, la prima cosa da fare è procurarsi un buon estrattore. Dopodiché iniziare un programma disintossicante non superiore ai 15 giorni, vediamo come con un esempio:
1 giorno: Colazione: 1 yogurt magro + muesli o avena- Pranzo: insalata mista con verdure grigliate- Merenda: 1 manciata di noci o frutta secca oppure 1 frutto di stagione- Cena: riso in bianco con contorno di verdure al vapore
2 giorno: Colazione: 1 tazza latte scremato/di riso o di soia senza zucchero + 1 toast integrale- Pranzo: zuppa di legumi o di verdure - Merenda: 1 frullato- Cena: 150 gr. di pollo grigliato con verdure (piselli, carote, fagiolini ecc.) al vapore
3 giorno: Colazione: 1 yogurt magro + cereali - Pranzo: 150 gr. di pesce bianco cotto al vapore + contorno di verdure grigliate- Merenda: 1 frutto - Cena: 1 minestra di verdure o di legumi
4 giorno: Colazione: 1 spremuta d’arancia o di pompelmo + 1 toast integrale con miele- Pranzo: 1 piatto di riso integrale con verdure (zucchine, cavolfiori, piselli ecc.)- Merenda: una manciata di mandorle o noci
Cena: 50 gr. di formaggio fresco magro (o primo sale) con insalata di pomodori
5 giorno: Colazione: 1 tazza di latte scremato/ di riso o di soia + 2 fette biscottate con miele- Pranzo: 1 piatto di verdure al forno condite con un filo d’olio + 1 mela- Merenda: 1 pezzo di parmigiano- Cena: 150 gr. di pesce bianco al vapore con contorno di verdure a foglia verde
Per quanto riguarda gli spuntini mattutini è da preferire sempre considerare la frutta di stagione o qualche snack ai cereali integrali. Le porzioni di verdure, invece, si regolano in base ai gusti personali e, dunque, in quantità. Per i pasti principali bisogna considerare sempre il consumo di prodotti stagionali e personalizzare in basi ai propri gusti.


© Riproduzione riservata