Benessere Dieta estiva 2022

Dieta estiva 2022: come prepararsi alla prova costume

La dieta estiva si propone come obiettivo la perdita di peso attraverso l’assunzione regolare degli alimenti, freschi e genuini, tipici della stagione estiva

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/25-06-2022/dieta-estiva-2022-come-prepararsi-alla-prova-costume-500.jpg Dieta estiva 2022: come prepararsi alla prova costume

La dieta estate 2022 aiuta a perdere peso, a restare in forma e a superare a pieni voti la prova costume. Scopriamo come seguirla.
Bere molta acqua e mangiare frutta e verdura in abbondanza sono buone “regole” per rimanere in salute che ormai conosciamo bene e che, soprattutto in estate, andrebbero seguite con ancora più attenzione. Da una parte, infatti, c’è la necessità di combattere le alte temperature e, dall’altra, la volontà di affrontare al meglio la tanto temuta “prova costume”.
La dieta estiva si propone come obiettivo la perdita di peso attraverso l’assunzione regolare degli alimenti, freschi e genuini, tipici della stagione estiva. Scopriamo insieme come seguirla per superare la prova costume con il massimo dei voti.
Dieta estiva 2022
Per la maggior parte delle persone l’aumento di peso è determinato dal metabolismo, il quale tende a rallentarsi, nel corso del tempo, a causa di fattori diversi, spesso correlati tra loro. La menopausa e, in generale, una vita sedentaria, spesso e volentieri, sono la conseguenza diretta, da un lato, del metabolismo lento, dall’altro, della difficoltà, che una persona ha, di perdere peso.

Dieta estiva 2022: cosa mangiare
Da questo punto di vista, la dieta estiva non può essere considerata una dieta vera e propria poiché, se da un lato, il suo obiettivo è quello di aiutare una persona a perdere peso in modo sano, rapido ed effettivo, dall’altro, questa non impone regole rigide, da rispettare a tutti i costi. Il successo di una dieta, infatti, può essere raggiunto, prima di tutto, se la dieta stessa stabilisce regole flessibili. Privarsi degli alimenti che si amano vuol dire perdere uno stimolo molto importante, che aiuta a mantenere vivo il proposito che spinge una persona a voler perdere peso. In secondo luogo, e per restare in tema, la dieta deve essere variegata. Anche gli alimenti calorici apportano dei benefici all’organismo. Dunque, in questo caso, piuttosto che privarsi totalmente di un alimento, ci si può, invece, limitare nella sua consumazione.
In buona sostanza, la dieta estiva ammette, nel proprio regime alimentare, gli alimenti tipici della stagione estiva, affinché perdere peso, tuttavia, facendo attenzione alla quantità e, al contempo, alla qualità degli alimenti.
Dieta estiva 2022: come prepararsi alla prova costume
Le dieci regole da seguire
1 Bere almeno due litri di acqua al giorno (circa otto bicchieri): come già sappiamo è importante reintegrare acqua e sali minerali che, soprattutto in estate, si perdono più facilmente con l’aumento della sudorazione e della traspirazione. Occorre invece moderare il consumo di bevande zuccherate, limitare quello di bevande moderatamente alcoliche, come vino e birra, ed evitare invece alcolici e superalcolici.
2 Rispettare quotidianamente il numero e gli orari dei pasti, privilegiando la prima colazione, che, come sappiamo, è il pasto più importante della giornata, perché arriva dopo il periodo di digiuno più lungo nell’arco delle 24 ore e fornisce il “carburante” per tutta la giornata. Saltarla o farla in modo non adeguato è una cattiva abitudine che predispone anche a una maggiore assunzione di cibo nei pasti successivi.
3 Aumentare il consumo di frutta e verdura di stagione e yogurt: mangiare frutta e verdure fresche di stagione nella quantità di 400 g almeno al giorno, secondo le raccomandazioni dell’OMS. Preferire lo yogurt senza zuccheri aggiunti, che, insieme alla frutta fresca e alla frutta secca (mandorle, noci…), può diventare uno spuntino sano ed equilibrato.

4 Preparare i piatti con fantasia, variando la scelta degli alimenti anche nei colori: infatti, il colore degli alimenti è dato dalle sostanze ad azione antiossidante (vitamine, polifenoli ecc.) che contengono; quindi, più si variano i colori, più completa sarà la loro assunzione.
5 Moderare il consumo di piatti elaborati e ricchi di grassi: sarebbe bene prediligere cibi a basso contenuto calorico e preferire metodi di cottura che siano in grado di mantenere inalterato l’apporto di minerali e vitamine.
6 Ridurre la quantità di sale, ad esempio utilizzando le spezie da aggiungere durante la preparazione e condire con olio d’oliva a crudo.
7 Privilegiare cibi freschi, facilmente digeribili concludendo il pasto con la frutta. Scegliere soluzioni adeguate, in particolare quando si consuma il pranzo “al sacco”, evitando cibi troppo salati o zuccherati.
8 Consumare un gelato o un frullato può essere un’alternativa al pasto di metà giornata, solo se inquadrati correttamente nell’ambito dell’apporto nutrizionale giornaliero da un medico o da un nutrizionista.
9 Evitare pasti completi con primo, secondo e contorno. Sarebbe meglio scegliere di consumare a pranzo o a cena piatti unici bilanciati che possono fornire tutti i nutrienti necessari, senza dimenticare che anche in estate è possibile creare gustose ricette con i legumi.
10 Prestare particolare attenzione alla corretta conservazione dei cibi, rispettando la catena del freddo per gli alimenti che la richiedono, utilizzando ad esempio il ghiaccio e la borsa termica per il pic-nic, e ricordando che cibi conservati a lungo in frigorifero rischiano un peggioramento nutrizionale e/o una contaminazione da microrganismi.


© Riproduzione riservata