Benessere Dieta

Digiuno notturno: i benefici per dimagrire senza dieta

Il Digiuno notturno è un metodo sano per dimagrire senza diete

Dieta: i benefici del digiuno notturno

Conosci il digiuno notturno? Ecco tutti i benefici che porta al tuo corpo
Tutti sappiamo che una corretta alimentazione o anche una semplice dieta consiste nell’assunzione di cibo 5 volte al giorno: colazione, pranzo, cena e due spuntini. Questo è ciò che ci hanno sempre detto, nutrizionisti, dietologi e anche internet. Ma sapete cosa apporta veri e propri benefici al nostro corpo? Il cosiddetto ‘digiuno notturno’
Che cos’è il digiuno notturno?
Questo metodo per perdere peso consiste nel realizzare periodi di digiuno tra le 10-12 ore notturne allo scopo di accelerare il metabolismo. Si tratta fondamentalmente di non ingerire nulla di solido durante le ore notturne e così si darà al nostro organismo il tempo di portare a termine il ciclo quotidiano di eliminazione delle tossine. E questo favorirà la riduzione dell’immagazzinamento dei grassi corporali e la restaurazione completa delle funzioni digestive.
Inoltre un digiuno prolungato di questo tipo fa sì che il corpo fabbrichi il glucosio necessario a partire dai grassi accumulati e ciò favorisce la perdita di peso.
Sicuramente avrai già sentito parlare del digiuno intermittente o intermittent fasting. Si tratta di una pratica con molti benefici per la salute che consiste nel fare periodi brevi di digiuno varie volte alla settimana e che si è dimostrata molto efficace per bruciare grassi. A volte diventiamo matti a cercare il modo migliore per perdere peso senza sforzo. Nonostante ciò, potrebbe bastare cambiare le nostre abitudini in modo drastico, per cominciare così a raggiungere gli obiettivi che desideriamo; una buona scelta sarebbe quella di fare un digiuno intermittente o digiuno notturno. Quando si parla di dieta, tra le prime cose che vengono in mente c'è la regola dei 5 pasti al giorno: tre portate principali e due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio. Sappiamo molto di più, invece, sugli effetti benefici del cosiddetto digiuno notturno, ovvero l'intervallo di tempo che intercorre tra la cena e la colazione.

Il nostro orologio biologico e il digiuno notturno
Dobbiamo essere consapevoli del fatto che pianificare un digiuno notturno ha senso se teniamo conto di come funziona il nostro orologio biologico:
Dalle 10 alle 18: periodo di massima attività, è il momento di ingerire i carboidrati accompagnati da verdura e frutta.
Dalle 18 alle 3 della mattina: l’organismo si prepara per il riposo e la riparazione del consumo di tutta la giornata. È il momento di ingerire proteine per favorire la rigenerazione cellulare.
A partire dalle 3 della mattina: il corpo comincia il suo ciclo di eliminazione delle tossine che dura tra le 7 e le 8 ore. Interrompere questo ciclo può favorire l’accumulo di grassi, il gonfiore, l’infiammazione, ecc. ecc.
In realtà la chiave del digiuno notturno sta nel cambiare l’orario dei due pasti principali. Basta semplicemente anticipare la cena e posticipare la colazione.

I Benefici del digiuno notturno
Dopo un paio di settimane di digiuno notturno, ti sentirai veramente bene e comincerai a notare alcuni dei principali effetti benefici di questo cambiamento di abitudini. Come per esempio:
Aumento della vitalità.
Maggiore chiarezza mentale e capacità di concentrazione.
Scomparsa progressiva dei grassi.
Riduzione del gonfiore addominale.
Miglior riposo notturno.
Come fare un digiuno notturno?
Per portare avanti questo metodo, la cosa migliore è cenare tra le 20 e le 21 della sera e fare colazione tra le 9 e le 10 della mattina. L‘ideale è non mettere in moto il nostro apparato digerente fino a quando non siano passate 10-12 ore da quando abbiamo cenato.
Con ciò non vogliamo dire di saltare la colazione, assolutamente, ma solamente di posticiparla un po’. In tal modo il ciclo dell’eliminazione delle tossine dal nostro corpo non verrà interrotto e nemmeno il periodo di digiuno da mantenere per ottenere la perdita di peso che desideriamo.
quotidiana che consisterebbe nel:
Cenare in modo leggero alle 20.00 Il giorno dopo alle 7 o 8 della mattina, Aiuta ad attivare il tuo metabolismo e a dare una dose extra di energia al tuo corpo.


© Riproduzione riservata