Benessere Dieta povera

Dieta povera di scorie

La dieta povera di scorie una dieta indicata in caso di problemi quali meteorismo o enterocolite. In ogni caso deve essere un medico a prescriverla

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-05-2022/dieta-povera-di-scorie-500.jpg Dieta povera di scorie

La dieta povera di scorie non è un regime dietetico che possono seguire tutti. Si tratta infatti di una dieta indicata in caso di problemi quali meteorismo o enterocolite. In ogni caso deve essere un medico a prescriverla e quindi indicare quali alimenti sono ammessi e quali no. Per quanto riguarda le caratteristiche generali di questa dieta vi è da dire che prevede la limitazione degli alimenti che contengono fibre, quindi frutta e verdura in particolare. Quest'ultima sia cruda che cotta.

Ma l'elenco degli alimenti da limitarsi comprende anche le carni e pesci grassi, quali salmone e maiale, i latticini grassi e il latte intero che possiamo sostituire con quello scremato. Anche i carboidrati andranno limitati di molto, in particolare il pane con la mollica. Ma quali sono invece gli alimenti che possono essere presenti in una dieta senza scorie?

Dieta senza scorie: gli alimenti ammessi
Per quanto riguarda le carni via libera alla carne bianca o rossa, preferibilmente tenera e magra. Evitiamo i tagli molto fibrosi.
Per quanto riguarda i salumi e affettati sì alla bresaola e anche al prosciutto crudo, purché venga privato del grasso visibile.
Riguardo al pesce è consigliabile preferire quello bianco.

Cereali e derivati sono ammessi, eccetto quelli integrali o che contengono semi. Per quanto riguarda il latte è ammesso quello scremato. I formaggi compatibili con una dieta senza scorie sono quelli poco stagionati, preferibilmente quelli freschi, ammessi gli yogurt al naturale. Come condimento è ammesso solo l'olio extravergine di oliva.

Riguardo ai carboidrati è ammessa la pasta, ma non quella integrale che è ricca di fibre. Da evitarsi lo zucchero, al suo posto possiamo utilizzare il miele.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1568098003-3-tumino.jpg

Da bere l'acqua naturale, sì ai succhi di frutta ben filtrati e anche tè, camomilla, tisane, bevande decaffeinate. Sì alle patate bollite e alle uova.
Di seguito gli alimenti da evitare
Carne di maiale, insaccati e salumi, selvaggina frattaglie.
Non ammessi i passati di verdure, creme, zuppe e minestroni (concessi solo i brodi vegetali privati delle verdure).
Da evitare i  formaggi stagionati o fermentati, le verdure, i condimenti a base di panna e burro.
Per quanto riguarda le farine non sono ammesse le farine integrali e derivati, la farina di avena e derivati.

Da evitare la frutta fresca e secca, i legumi, crostacei e molluschi, le spezie e i semi. No a dolci, marmellate, cioccolato. No a bevande gassate, alcool. In ogni caso soltanto un medico potrà redigere un  programma dietetico adatto alle vostre esigenze. 


© Riproduzione riservata