Benessere Ipertensione

Dieta pressione alta: gli alimenti che lo abbassano

Ipertensione: gli alimenti che ci aiutano a ad abbassare la pressione. I soggetti ipertesi non debbono eliminare del tutto il sale

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/30-06-2022/dieta-pressione-alta-gli-alimenti-che-lo-abbassano-500.jpg Dieta pressione alta: gli alimenti che lo abbassano

La pressione alta può essere favorita da un eccesso di sale nella dieta. Non ce ne rendiamo conto, ma spesso abbiamo l'abitudine di eccedere con l'utilizzo del sale per dare sapore ai cibi. In media oggi se ne assumono circa 10 grammi al giorno, quando invece l'Organizzazione Mondiale della Sanità suggerisce di non consumare oltre 5 grammi di sale da cucina al giorno. Il problema non è così semplice da risolvere come potrebbe sembrare all'apparenza perché il sale non è solo quello che utilizziamo noi stessi nel piatto, lo si trova anche negli alimenti industriali o lavorati quali hamburger carni conservate, formaggi stagionati, ma anche nelle salse ad esempio ketchup senape maionese, nelle patatine, negli snack e negli alimenti confezionati. Gli esperti in ogni caso sottolineano che i soggetti ipertesi non debbono eliminare del tutto il sale perché così facendo la pressione sale di nuovo, ma soltanto ridurlo. In ogni caso gli esperti suggeriscono di preferire il sale iodato in quanto utile a prevenire le disfunzioni tiroidee. Di certo possiamo prendere in considerazione più di una alternativa al sale da cucina: le erbe aromatiche, le spezie e anche il limone, peperoncino, cipolla e aglio. Ma un aiuto per controllare l'ipertensione ci viene anche dalla dieta.

Alcuni alimenti infatti hanno un effetto nel regolarla. Andiamo a considerare quali sono.

Ipertensione: gli alimenti che ci aiutano a controllarla
In linea generale gli esperti consigliano una dieta a base di alimenti contenenti calcio, magnesio e potassio per mantenere sotto controllo la pressione.

Olio di oliva. Questo olio che è ricco di acidi grassi omega-3 ha effetti benefici sul cuore e sulla circolazione ed è in grado di diminuire anche la pressione arteriosa. Gli omega-3 sono contenuti in abbondanza anche nel pesce, in particolare ne sono ricchi tonno, salmone e pesce azzurro (sgombro, sardina, aringa). Gli esperti consigliano di usare tre cucchiai di olio extravergine d’oliva al giorno e di consumare il pesce almeno due volte alla settimana.

Il cioccolato fondente e i prodotti a base di cacao contengono i polifenoli antiossidanti utili alla formazione di ossido nitrico, elemento che favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni. L'importante, come detto, è che la cioccolata sia di qualità fondente.

https://immagini.ragusanews.com//immagini_banner/1659690701-3-ford.jpg

Secondo alcuni studi, consumare latticini che contengono pochi grassi ad esempio latte e yogurt avrebbe un effetto nel ridurre i rischi di ipertensione. L'importante è scegliere prodotti che non contengano zuccheri aggiunti.

Anche il melograno, in particolare bere un bicchiere al giorno del succo sarebbe efficace nel diminuire la pressione sistolica e diastolica. Il merito sarebbe da attribuire ai polifenoli che sono presenti anche nel cioccolato e nel potassio. Effetto analogo hanno i mirtilli.

https://immagini.ragusanews.com//immagini_banner/1659690701-3-ford.jpg

Ipertensione e acqua. Anche cosa beviamo ha la sua importanza in caso di ipertensione. Gli ipertesi in particolare dovrebbero preferire quella a basso contenuto di sodio e ad alto contenuto di calcio. Pertanto controlliamo bene l'etichetta del prodotto.

Ipertensione e attività fisica
Oltre che con la dieta, un'attività aerobica moderata di 30 minuti al giorno condotta con regolarità per 3 volte a settimana è utile per regolarizzare la circolazione. Anche l'esposizione al sole per almeno 15 minuti al giorno favorisce la sintesi della vitamina D che a sua volta facilita l'assorbimento del calcio a livello intestinale. Il calcio, presente in molti alimenti, contribuisce a diminuire i valori pressori.


© Riproduzione riservata