Benessere Infiammazione intestinale

Intestino infiammato: cosa mangiare

Cosa mangiare in caso di infiammazione intestinale? I cibi che infiammano e gli alimenti che leniscono l'infiammazione

Intestino infiammato: cosa mangiare

In caso di intestino infiammato si parla generalmente di enterite che interessa l'intestino tenue compreso tra piloro e l'intestino crasso. Questa infiammazione può derivare da diverse cause, ad esempio può essere di origine infettiva per il consumo di alimenti o bevande contaminate da agenti patogeni oppure da un virus in caso di influenza intestinale ed ancora dall'assunzione protratta nel tempo di alcuni farmaci o da alcune patologie infiammatorie a carattere cronico. Ma un'altra delle cause dell'infiammazione dell'intestino è data proprio dall'alimentazione. In particolare gli esperti ci dicono che una dieta che comprenda spesso alimenti quali carne rossa e grassi saturi e ricca di zuccheri può essere causa di infiammazione dell'intestino. In caso di infiammazione all'intestino questa si manifesta con sintomi quali gonfiore e dolore alla pancia, vomito diarrea e anche febbre.

Cosa mangiare in caso di infiammazione intestinale?
Da evitare latte e latticini e da limitare anche frutta e verdura, in particolare andrebbero preferire le verdure che hanno poche fibre e da cuocersi o passate o fatte a purè. Da bandire anche caffè e alcolici.

Gli alimenti utili in caso di infiammazione intestinali devono ridurre i movimenti intestinali causa di diarrea ed essere ricchi di minerali che ci aiutano a reintegrare i sali minerali persi. Deve trattarsi quindi di alimenti di facile digeribilità quindi via libera a carni magre, in particolare pollo tacchino e coniglio ai ferri, pasta e riso in bia co, pesce bollito oppure al vapore o al forno. Come contorni vanno bene le patate e le carote lesse, anche il parmigiano reggiano che però abbia una stagionatura di 30 mesi perché in tal modo presenta un basso contenuto di lattosio. Sempre per favorire il ripristino delle funzionalità digestiva va bene uno yogurt bianco magro povero di lattosio. Per rinforzare l'intestino si possono assumere anche dei fermenti lattici che sono in grado di riequilibrare la microflora intestinale alterata dall'infiammazione.

Cibi per evitare e quindi prevenire l'infiammazione intestinale
L'olio extra vergine di oliva è un concentrato di vitamina E polifenoli e grassi monoinsaturi che prevengono l'infiammazione.
I cereali evitano i picchi di zucchero nel sangue mantenendo stabili i livelli della glicemia. Inoltre se in versione integrale sono ottimi per nutrire il microbioma.
Il pesce azzurro è ricco di omega-3, grassi buoni che hanno effetto anche nel mantenere in buona salute l'intestino.

Frutta secca ovvero noci nocciole mandorle pistacchi contengono grassi omega-3 che hanno notevoli proprietà antinfiammatorie.
Spezie: alla curcuma e allo zenzero sono riconosciute proprietà antinfiammatorie. Meglio invece evitare il pepe e il curry piccante, al suo posto possiamo utilizzare quello dolce.


© Riproduzione riservata