Benessere Sonno

Insonnia da Covid: consigli e gadget per combatterla

Come la tecnologia ci aiuta a dormire: i gadget che aiutano a dormire e a risolvere i problemi di insonnia nell’era del Covid.

L’insonnia ai tempi del Covid: consigli e gadget per combatterla

In questo delicato periodo anche dormire bene può essere un problema, tanto che anche l’Aims, l’Associazione italiana di medicina del sonno, ha attivato un punto di ascolto per cercare di capire come aiutare chi sente di aver cambiato il proprio sonno e la tecnologia si è adeguata ai nostri bisogni.
Tra i tanti problemi relativi alla quarantena da Covid-19 c’è anche un'esplosione dei disturbi del sonno. L’insonnia da Covid è un’incubo che ci insegue da vicino, rovinando le nostre notti e rendendo i nostri giorni meno produttivi.

L'importanza del sonno
Il sonno è una funzione fondamentale per l'organismo anche se spesso ce ne dimentichiamo. Permette di dare un ritmo chiaro al corpo durante la giornata, è fondamentale per il rilascio degli ormoni, potenzia il sistema immunitario, influisce positivamente sulle funzioni cerebrali, migliora l'umore, e permette al nostro corpo e al nostro cervello di ricaricarsi per essere pronti ad affrontare al meglio una nuova giornata.

Combattere i disturbi legati al riposo notturno – che si tratti di vera e propria insonnia, di fatica ad addormentarsi o di risvegli notturni – si può, seguendo alcuni facili consigli e magari aiutandosi con particolari gadget tecnologici pensati proprio per aiutarci in questo senso. Ma come anticipato anche la tecnologia ci viene incontro in questi casi per cercare di ritrovare il sonno dei giorni migliori, attraverso una serie di soluzioni e gadget disponibili sul mercato a prezzi accessibili.
Scopriamo alcuni dei più efficaci!

I Gadget per dormire e combattere l'insonnia:
Se per dormire fai uso della mascherina per coprire gli occhi, non sarà difficile abituarsi al massaggiatore oculare, un dispositivo che, grazie alle vibrazioni, garantisce un massaggio confortevole agli occhi e permette di alleviare l'affaticamento mentale, favorendo il sonno.
Una soluzione alternativa, ma spesso molto efficace, è quella che arriva dai generatori di rumore bianco, ovvero degli apparecchi che isolano dai rumori esterni creando l'ambiente ideale per prevenire l'insonnia.
Se poi l'insonnia è figlia di uno stress eccessivo, può essere utile combatterla anche da svegli, con pen display che ci permettono di dare sfogo alla nostra immaginazione, creando disegni, dipinti e bozzetti di vario genere, proprio come dei block notes analogici.
Esistono poi le mascherine bluetooth, delle mascherine che non solo ci permettono di isolarsi dalla luce esterna, ma contemporaneamente di ascoltare anche una playlist utile per rilassarci.

App per la meditazione, smartwatch con rilevatori dei livelli di stress e della qualità del sonno, dispositivi capaci di rilevare e cancellare i disturbi sonori circostanti e anche un anello super tecnologico per favorire il corretto riposo.
Ultimo, ma non ultimo, potrebbe essere necessario un robot per dormire. Di cosa si tratta? Non di un cuscino, ma di un particolare gadget tecnologico che può essere abbracciato, in quanto ergonomico. Stando a contatto col nostro corpo, ci aiuta a regolare la respirazione, garantendoci un sonno sereno.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1610556629-3-crai.gif

Consigli per dormire bene e combattere l’insonnia
Complice la quarantena da Covid, molte persone si sono ritrovate a dover affrontare improvvisamente disturbi del sonno. Come fare per sconfiggere l’insonnia? Ci sono alcune pratiche che possono aiutarci a risolvere i problemi senza alcun aiuto esterno, con consigli da seguire dedicati. Sarebbe necessario mantenere un corretto ritmo sonno-veglia. Andare a dormire tardi, o svegliarci in un orario diverso dal solito, o ancora godersi un sonnellino pomeridiano, rischia di stravolgere completamente il nostro bio-ritmo, creandoci problemi inaspettati. Meglio rispettare gli orari abituali, o crearsi una nuova routine. Inoltre, è sconsigliato utilizzare dispositivi elettronici per l’intrattenimento prima di andare a letto. È infatti risaputo che l’esposizione alla luce blu ha un impatto negativo sul nostro rilassamento.

Come anticipato, oltre a consigli da mettere in pratica (andare a letto e svegliarsi alla stessa ora ogni giorno, fare esercizio fisico, evitando la fascia serale dopo cena, curare l’alimentazione e cercare di allontanare i pensieri negativi nella fase di addormentamento), anche la tecnologia può venirci in aiuto.


© Riproduzione riservata