Benessere Dieta

La dieta dell'autunno per depurarsi e perdere peso

L’autunno è la stagione perfetta per seguire una dieta detox, anche e soprattutto in aiuto del fegato, e che consenta nel contempo di perdere qualche chilo di troppo.

La dieta dell'autunno per depurarsi e perdere peso

Siamo a metà settembre ma già parliamo di dieta dell'autunno. Si perché l'estate, almeno per alcuni è ormai soltanto un ricordo (sempre che siate andati in ferie e non siate rimasti tutto luglio e agosto in città a lavorare) ed è ora di mettere via i costumi. Il fatto che iniziamo a coprirci di più non deve però essere la scusa per darci alla pazza gioia dal punto di vista alimentare. Anzi, è bene iniziare a mettersi in carreggiata per perdere quei chili messi su in vacanza magari in vista del Natale. In autunno la nostra missione sarà innanzitutto depurare! La dieta d’autunno, grazie ai prodotti che ci offre questa stagione, è l’ideale per depurare l’organismo, ma ricordiamoci che deve essere leggera, per aiutarci a perdere peso, ma anche equilibrata, per non farci mancare nulla e alzare le difese immunitarie.
In generale, gli esperti consigliano di non saltare mai una buona prima colazione – che includa sia carboidrati che proteine – con una tazza di latte scremato, fette biscottate integrali e marmellata, oppure latte d’avena con frutta e noci, o ancora tè verde con un po’ di miele, uno yogurt bianco e dei cereali integrali. A pranzo verdure di stagione, meglio se crude e un piatto di pasta o riso integrali e a cena un pasto proteico.

La dieta detox dell’autunno per depurarsi e perdere peso
L’autunno è la stagione perfetta per seguire una dieta detox, anche e soprattutto in aiuto del fegato, e che consenta nel contempo di perdere qualche chilo di troppo.
Sapevate, per esempio, che nella stagione autunnale il cervello deve per forza adattarsi alla diversa durata delle giornate, alla diversa intensità della luce e alle nuove condizioni climatiche? E minore è luce che si riceve dall’esterno e più l’umore può subire bruschi sbalzi. Ed è così che per ovviare a questa carenza, il cervello sviluppa la melatonina, responsabile anche della maggiore propensione verso i dolci e i carboidrati.
Ecco allora che scatta la necessità di sconfiggere ogni tentazione, pena una ciccetta che difficilmente andrà via.
Organizziamo la cucina!
Riprendere i ritmi di sempre, tra scuola, casa e lavoro, non deve significare togliere tempo alla preparazione di qualche piatto salutare. Per avere qualcosa di buono e pronto ed evitare cibi pronti, alla sera possiamo già far cuocere il sugo o lessare le verdure per il giorno dopo oppure preparare dei legumi. Un poco alla volta, potrete anche conservare tutto nel freezer in specifici contenitori per alimenti.
Mastica lentamente
La regola fondamentale quando si mangia è quella di masticare con lentezza. Una masticazione lenta riduce il senso di fame, agevola la digestione permetterebbe anche di evitare l’utilizzo di snack consumati fuori pasto.

Basta sgarri
Non va saltato alcun pasto e ogni pasto deve contenere carboidrati, proteine e grassi. Accompagnate una minestra di cereali con verdure fresche, mangiate il pesce azzurro, preferite la carne bianca e dite addio a intingoli, panna, sughi e a condimenti pesanti.
Bere più acqua e meno alcol
Direttamente collegato al punto precedente, via ciò che non depura l’organismo. L’alcol contiene molte calorie e in più molte persone pensano di avere fame quando hanno solo sete, quindi bere più acqua durante il giorno può aiutare anche a smettere di ingurgitare calorie extra.
Mangiare alimenti ricchi di fibre
Sono questi che aiutano a sentirsi sazi. Le fibre si trovano in frutta e verdura, pane integrale, pasta, riso integrale, fagioli, piselli, lenticchie e avena.
Smettere di spiluccare
Non smangiucchiate di continuo e mangiate regolarmente. Solo questo aiuta a bruciare calorie ad un ritmo più veloce.

Occhio alle etichette degli alimenti
Tutti i prodotti hanno le etichette alimentari che mostrano quante calorie, grassi e altri ingredienti contengono. Ridurre i prodotti ipercalorici e non salutari è un ottimo inizio.
Attività fisica
Un buon proposito per l’autunno e per l’inverno che verrà? Movimento! Seguire un corso in palestra, o anche andare a correre al parco 2 o 3 volte a settimana, camminare o usare la bici per andare al lavoro servirà per tenersi in allenamento, apportare benefici al cuore e dimagrire.
Relax e riposino
Non fatevi mai mancare una buona dormita! La mancanza di sonno può far mangiare di più durante la giornata e non avere abbastanza energia. Garantitevi un riposo di almeno 7-8 ore per notte.
Fare vita sociale
Sembra strano, ma anche quella può aiutare a dimagrire. E non intendiamo aperitivi a go go, ma piuttosto incontrarsi per una passeggiata, un corsa in bicicletta e una lunga chiacchierata.
 


© Riproduzione riservata