Benessere Questione di zucchero

Dieta senza zuccheri: ecco un modo semplice per eliminarli

I zuccheri aggiunti andrebbero limitati o evitati del tutto nella dieta perché favoriscono l'aumento del peso e della glicemia

Modi semplici per ridurre gli zuccheri aggiunti nella dieta

Viviamo una vita troppo zuccherata in senso alimentare. Non ci riferiamo però allo zucchero presente naturalmente in alcuni alimenti quali frutta, latte e yogurt bensì a quelli aggiunti in molti prodotti industriali che troviamo al supermercato. Sono proprio questi ultimi che andrebbero limitati o evitati del tutto perché favoriscono l'aumento del peso e della glicemia. Quando parliamo di zucchero aggiunto non ci riferiamo solo allo zucchero bianco o di canna che a colazione aggiungiamo al caffè o al thè per dolcificare queste bevande. Insomma consumiamo più zucchero di quanto ne abbiano realmente bisogno, tuttavia possiamo ridurne il consumo senza che ciò vada a incidere sul gusto. Riguardo alle linee guide in ambito alimentare un soggetto adulto al fine di prevenire le patologie connesse all'eccessivo consumo di zucchero quali carie, sovrappeso e obesità, diabete e patologie cardiovascolari, non dovrebbe superare la soglia dei 50 grammi di zuccheri aggiunti al giorno che corrispondono a dieci cucchiaini. In questo articolo andiamo a considerare come è possibile farlo.

Dieta senza zuccheri aggiunti: come limitarli o eliminarli
In molti prodotti nelle etichette non troviamo il termine zucchero, ma altri che ci inducono a credere che il prodotto non ne contenga. Ad esempio mannosio, maltosio, sciroppo d'agave, sciroppo d'acero,  saccarosio, melassa, destrosio, fruttosio sono tutti sostituti dello zucchero. Tuttavia riguardo ai dolcificanti, gli esperti spiegano che come gli zuccheri semplici stimolano la produzione di insulina e possono incrementare l'appetito. La conseguenza è che siamo portati ad aumentare il consumo di alimenti dolci perché si crea una sorta di vera e propria dipendenza dagli zuccheri. Diverso il discorso invece per quanto riguarda la frutta fresca che contiene la fibra che ci aiuta a sentirsi sazi per più tempo.

Come possiamo fare dunque per limitare gli zuccheri nella dieta?
I succhi di frutta e le bibite gassate sono le bevande che dovremmo eliminare o comunque limitare dal carrello della spesa. Al supermercato scegliamo quindi i prodotti a basso o ridotto contenuto di zuccheri verificando che non siamo rimpiazzati con grassi poco salutari, ad esempio con l'olio di palma. In particolare dobbiamo prestare ancora più attenzione d'estate alle bevande che scegliamo perché si beve di più. In questo caso, riguardo ai succhi di frutta che piacciono in particolare ai bambini, possiamo sostituirli con un frullato fatto in casa senza aggiunta di zuccheri oppure per una soluzione ancora più rapida, con della frutta fresca. La cosa migliore da fare sarebbe di preferire sempre l'acqua, d'estate per renderla ancora più rinfrescante e gradevole al palato possiamo aggiungervi delle foglie di menta, una scorza di agrumi, e delle fettine di cetriolo. Il gelato a cui proprio non possiamo rinunciare nella stagione estiva così come i dolci, possiamo concedercelo una volta a settimana. Un altro accorgimento è quello di evitare lo zucchero nel caffè la mattina a colazione.


© Riproduzione riservata