Cronaca Palermo

Abusi su bimbi, finanziere colto sul fatto in un centro delle Fiamme Gialle

In carcere un brigadiere-allenatore del circolo ricreativo "Amici della Guardia di finanza"

Abusi su bimbi, finanziere colto sul fatto in un centro delle Fiamme Gialle

 Palermo - Almeno 7 bambini tra 9 e 11 anni abusati nel centro sportivo della Guardia di finanza in via Messina Marine, dove Gianfranco Cascone è stato arrestato in flagranza di reato, mentre portava dentro una piscina gonfiabile un'altra potenziale vittima delle sue attenzioni sessuali. La polizia aveva nascosto alcune telecamere nella struttura, dopo la denuncia della mamma di uno dei bimbi da tempo molestati dal brigadiere: un 54enne in servizio come centralinista e, nel tempo libero, allenatore della squadra di calcio dei piccoli, che lo chiamavano «mister».

Tra una partita e l'altra il sottufficiale avrebbe allungato le mani su di loro, con pesanti palpeggiamenti: ora l’uomo è in carcere, il gip teme che libero possa ripetere le violenze. Le manette sono scattate lo scorso 12 agosto ma la notizia si è diffusa solo ieri, quando l’accusa ha chiesto l'incidente probatorio, a cui parteciperanno altri tre minorenni come teste. Nel primo interrogatorio di garanzia il militare «ha ammesso di aver toccato lascivamente gli organi genitali – scrive il giudice – riconducendo l’origine dei suoi comportamenti delittuosi alla particolare condizione di frustrazione emotiva conseguente alla sua separazione coniugale». I pm non escludono che vittime ed episodi possano essere più di quelli accertati finora.


© Riproduzione riservata