Cronaca Nicosia

Abusi su ragazze con deficit cognitivi, il giovane orco ai domiciliari

Una delle due vittime accertate è minorenne, è stato un preside ad accorgersi dell'orrore

Abusi su ragazze con deficit cognitivi, il giovane orco ai domiciliari

 Nicosia - Adescava ragazze con problemi di handicap cognitivi, per abusarne sessualmente, confidando nella loro disabilità per farla franca. La Procura di Enna ha arrestato stamani ai domiciliari un giovane di Nicosia, per violenza sessuale aggravata: almeno due le vittime individuate, tra cui una minorenne. L’indagine è partita dalla denuncia del preside di una scuola, insospettito dal comportamento di un'alunna.

I carabinieri, coadiuvati da un team di psicologhe, hanno appurato che il ragazzo l'aveva attirata con l’inganno sulla propria autovettura e, condotta in un luogo appartato, l'aveva stuprata. Nel corso dell’attività investigativa, è stata scoperta anche un'altra vittima - maggiorenne e sempre con deficit intellettivi - violentata nello stesso modo, e non se ne escludono altre. Entrambi gli episodi fin qui accertati non erano stati rivelati alle rispettive famiglie, per timore e vergogna. Data la delicatezza della vicenda, i pm non hanno rivelato al momento ulteriori dettagli.


© Riproduzione riservata