Cronaca Torino

Bimba di 3 anni precipita dal quarto piano, è gravissima

È ricoverata in condizioni gravissime al Regina Margherita di Torino la bambina di tre anni precipitata nel vuoto ieri sera dal quarto piano di un condominio in via Milano

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-01-2022/bimba-di-3-anni-precipita-dal-quarto-piano-e-gravissima-500.jpg Bimba di 3 anni precipita dal quarto piano, è gravissima

Torino - È precipitata dal quarto piano di un condominio in pieno centro a Torino la bambina di 3 anni ricoverata in condizioni gravissime presso l'ospedale Regina Margherita. Sull'incidente stanno indagando gli agenti della Squadra Mobile: non è chiaro infatti se la piccola fosse da sola in casa quando è precipitata nel vuoto.

La chiamata al 118 è arrivata nella serata di ieri, giovedì 13 gennaio, intorno alle 21.45, quando la proprietaria di una panetteria che vive nello stabile di via Milano 18 dove è avvenuto l'incidente ha chiesto l'intervento di un'ambulanza. Poco dopo sono giunti i mezzi di soccorso che hanno immediatamente constatato la gravità delle condizioni della piccola trasportata al Pronto Soccorso dove dopo essere stata visitata è stata ricoverata in prognosi riservata. Un volo nel vuoto di circa 12 metri che ha procurato alla bambina un grave trauma cranico oltre a diverse fratture su tutto il corpo e un trauma toracico: durante la notte è stata sottoposta a un delicato intervento neurochirurgico.

Interrogati i genitori e i vicini di casa
Sul luogo dell'incidente sono giunti gli agenti della Questura insieme con la Squadra Mobile di Torino che hanno immediatamente interrogato i genitori della bambina: i due sembra infatti che fossero in due case diverse quando la piccola è precipitata e l'uomo, patrigno della bimba, è apparso in stato di ubriachezza. Al momento non ci sarebbero elementi per ipotizzare qualcosa di diverso dall'incidente ma gli agenti stanno interrogando anche i vicini della coppia per avere tutti gli elementi utili a ricostruire l'accaduto. Al momento l'ipotesi più probabile è che la bambina, approfittando della mancanza di controllo, abbia aperto la porta di casa e si sia spinto fino al ballatoio per poi precipitare nel cortile interno.
 


© Riproduzione riservata