Cronaca Brescia

Brescia, il padre si arrende ai Carabinieri, il bambino sta bene

Il bambino è uscito in braccio alla madre dopo la trattativa a Roncadelle tra i Carabinieri e l’uomo, che ieri aveva picchiato l’assistente sociale

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/06-10-2022/brescia-il-padre-si-arrende-ai-carabinieri-il-bambino-sta-bene-500.jpg Brescia, il padre si arrende ai Carabinieri, il bambino sta bene

Brescia - Svolta nelle trattative tra i Carabinieri e l’uomo che a Roncadelle (Brescia) si è barricato in casa con il figlio di 4 anni, sottratto ieri all’assistente sociale. Il padre ha aperto la porta di casa ai Carabinieri, che sono entrati e hanno verificato che il bambino stesse bene. Il piccolo è poi uscito dall’abitazione in braccio alla madre. Sul posto in mattinata si erano recati anche il procuratore capo di Brescia (Francesco Prete), il comandante provinciale dei Carabinieri e il nucleo anti terrorismo Api.

In mattinata erano ripresi i contatti tra le forze dell’ordine e il bambino: si erano sentiti telefonicamente, il piccolo stava bene. Secondo quanto ricostruito nelle ultime ore, già in passato il padre, separato, aveva aggredito l’ex moglie e l’avvocato della donna per questioni legate proprio al figlio.


© Riproduzione riservata