Cronaca Palermo

Col motoscafo contro la canoa per "gioco", la nuova folle moda

Tragedia sfiorata nel weekend a Capo Gallo, l'imbarcazione "puntata" per farla ballare con le onde

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/08-08-2022/col-motoscafo-contro-la-canoa-per-gioco-la-nuova-folle-moda-500.jpg Col motoscafo contro la canoa per "gioco", la nuova folle moda

 Palermo - Aspre polemiche in Rete dopo l'incidente provocato sabato da un motoscafo pirata, che ha speronato una canoa con quattro persone a bordo a Capo Gallo: "Un incidente che poteva avere esiti tragici e che deve far alzare l'attenzione sul golfo di Mondello", dice il presidente del Club Canottieri Roggero di Lauria, Andrea Vitale. Nell'impatto è stata distrutta la prua della barca (foto), ma l'equipaggio è rimasto miracolosamente illeso. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che si trovavano in addestramento in zona: con un battello pneumatico antincendio hanno raggiunto l'imbarcazione e tratto in salvo i quattro "naufraghi".

"Episodi simili vanno stigmatizzati - spiega Vitale - e, soprattutto, è necessario che ci siano regole più rigide che garantiscano i bagnanti. Ci hanno riferito di un gioco, si fa per dire, pericolosissimo: puntare fino al limite con il motoscafo l'imbarcazione di canottaggio, per poi virare. Una maniera per generare onde e per mettere paura all'equipaggio della barca. Una manovra pericolosa che è stata ripetuta per due volte, con imbarcazioni diverse". Le cronache locali non riportano però notizie sugli autori del folle gesto, se siano stati denunciati o se debbano ancora essere individuati.


© Riproduzione riservata