Cronaca Genova

Corpo mummificato in cabina elettrica: non si sa ancora chi sia

A due giorni dal ritrovamento gli inquirenti non riescono a dare un nome al cadavere

Il luogo del ritrovamento del cadavere

 Genova - È un giallo il ritrovamento di un corpo mummificato all'interno di una cabina elettrica dismessa sul Monte Moro, sulle alture intorno a Genova. I vigili del fuoco sono intervenuti con l'elicottero Drago per il recupero dopo che due giorni fa un escursionista aveva segnalato la presenza del cadavere in avanzato stato di decomposizione. A 48 ore di distanza né la Polizia monitorando le denunce di scomparsa nè la Scientifica analizzando i resti sono ancora riusciti a dargli un nome.

La vittima era all'interno di una cabina abbandonata raggiungibile solo in un'ora di camminata, sarà l’autopsia a sciogliere i dubbi, se non sulla sua identità, almeno sulle cause del decesso, rilevando eventuali lesioni o segni di violenza. Gli investigatori non escludono che possa trattarsi di un senza fissa dimora, morto dove aveva trovato rifugio dal freddo. 


© Riproduzione riservata