Cronaca Criminalità

Da Gela per rubare uva a Comiso e depredare case a Chiaramonte

Quattro delinquenti in trasferta colti sul fatto, in due differenti sortite dei carabinieri. Più altri 3 ladri "nostrani" di carrube

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/13-08-2022/da-gela-per-rubare-uva-a-comiso-e-depredare-case-a-chiaramonte-500.jpg Quattro delinquenti in trasferta colti sul fatto, in due differenti sortite dei carabinieri. Più altri 3 ladri "nostrani" di carrube

 Chiaramonte Gulfi - Nel corso dell’ultima settimana, nei comuni di Chiaramonte Gulfi, Comiso e Acate, i carabinieri hanno svolto mirati servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, con particolare attenzione ai furti in abitazione e nelle campagne, attraverso l’esecuzione di perquisizioni domiciliari, veicolari e personali. Diverse pattuglie sono state impegnate nel controllo del territorio con la predisposizione di posti di controllo, effettuati nei punti considerati “nevralgici” della giurisdizione.

In totale sono state controllate 396 autovetture, oltre 600 persone ed eseguite numerose perquisizioni personali e veicolari. Come quella che alcuni giorni fa ha portato alla denuncia di due ladri di carrube nostrani. Nel frattempo altri 3 - due donne di 60 e 43 anni e un uomo di 32, tutti rumeni residenti a Vittoria - sono stati sorpresi lungo la S.P. 30 mentre asportavano circa 20 kg di carrube raccolti da alcuni terreni lungo la strada, nascondendo la "spesa" in 4 grandi sacchi di juta.

Stavolta invece ci sono venuti da fuori. I carabinieri di Comiso hanno infatti arrestato, in flagranza di reato di furto aggravato, due pregiudicati residenti a Gela - C.R. di 72 anni e A.A. di 50 - sorpresi mentre asportavano 200 kg di uva da tavola, dopo essersi introdotti all’interno di un terreno privato, mediante danneggiamento di una recinzione, intestato ad un coltivatore agricolo originario di Vittoria. I due sono stati ristretti agli arresti domiciliari nel comune nisseno, mentre la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.

A Chiaramonte, infine, i militari hanno deferito all’autorità giudiziaria altri due gelesi – G.R di S.M. cl .1990 e G.R. di 58 anni e S.M di 32 - per furto in abitazione. Anche questi sono stati colti sul fatto da una pattuglia mentre rubavano derrate alimentari da una proprietà privata in Contrada Cifali. Anche in questo caso la refurtiva è stata riconsegnata alla proprietaria.


© Riproduzione riservata