Cronaca Ragusa

Detenuto aggredisce operatore sanitario al carcere di Ragusa

Un detenuto avrebbe richiesto la somministrazione di farmaci non prescritti dal medico della struttura e al rifiuto del sanitario gli avrebbe sferrato uno schiaffo

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/02-07-2022/detenuto-aggredisce-operatore-sanitario-al-carcere-di-ragusa-500.jpg Detenuto aggredisce operatore sanitario al carcere di Ragusa

Ragusa - All’interno della struttura carceraria di Ragusa si è registrato un increscioso episodio di violenza ai danni del Personale Sanitario operante nella struttura.
Secondo quando denuncia la CGIL, un detenuto avrebbe richiesto la somministrazione di farmaci non prescritti dal medico della struttura e al rifiuto del sanitario gli avrebbe sferrato uno schiaffo, mentre il medico successivamente intervenuto per rassicurarlo della corretta terapia, si è preso uno sputo accompagnato da lancio di oggetti tra cui bombolette di gas accese.
“Si precisa – spiega la Cgil – che il detenuto era sempre dietro le sbarre e non si sarebbe potuto andare oltre, ciononostante l’episodio ha generato un notevole stato d’ansia tra i sanitari e una grande preoccupazione per quello che un domani potrebbe succedere nella struttura carceraria, non avendo precisa cognizione dello stato di salute mentale degli ospiti della casa circondariale.
“L’episodio ci costringe nuovamente ad intervenire, si legge nella nota, innanzitutto per esprimere la nostra solidarietà ai lavoratori segnati duramente da questa esperienza, ma anche per riaprire un focus sulle tutele del Personale operante all’interno della struttura, coerentemente a quanto la FP-CGIL di Ragusa ha fatto negli ultimi anni, cercando soluzioni alle complesse criticità che sconvolgono la vita del Personale Sanitario in servizio presso l’infermeria della Casa Circondariale di Ragusa.
Il recentissimo episodio supera di gran lunga il limite di sopportazione dei Professionisti Sanitari che fino ad oggi, hanno svolto in maniera encomiabile il loro lavoro nonostante le molteplici criticità, per lo più dovute alla carenza d’organico, mentre oggi si trovano anche nella condizione di temere per la loro salute nell’ambito lavorativo; viene facile agli scriventi, alla luce della crisi di tutto il sistema, sostenere che era prevedibile un episodio del genere, ma vogliamo essere costruttivi”.


© Riproduzione riservata