Cronaca Catanzaro e Padova

Due femminicidi nella Giornata contro la violenza sulle donne

Gli omicidi sono aumentati di oltre il 7% nel 2020

Movente passionale, il 36enne aveva una relazione extraconiugale con la 51enne

 Catanzaro - Ancora due femminicidi in Italia, proprio nella Giornata contro la violenza sulle donne. Il cadavere di una 51enne è stato trovato ieri notte dai carabinieri, occultato tra gli scogli di Stalettì, in provincia di Catanzaro. Dall’esame esterno, il corpo risulta martoriato da numerosi fendenti: per finirla è stato utilizzato verosimilmente un coltello dalla lunga lama. La vittima, secondo la testimonianza dei familiari, era irreperibile da 24 ore. Stamani è stato sottoposto a fermo un 36enne, che aveva una relazione extraconiugale con la donna. L’arresto è giunto a conclusione di un lungo interrogatorio, che ha appurato come il movente del delitto sia stato di natura passionale. All'uomo è contestata l'aggravante di aver commesso il fatto nei confronti di una persona a lui legata da relazione affettiva, per motivi abbietti e con premeditazione, nonché per il reato di occultamento di cadavere.

E un’altra donna, incinta del quarto figlio, è stata uccisa nella notte a Padova, sempre con un coltello, in questo caso dal marito reo confesso. La vittima era Abiou Aycha Nata, marocchina, colpita a morte al petto dal coniuge Jennati Abdelfettah, magazziniere, anche lui di origini nordafricane. Nei primi mesi del 2020 c'è stato un aumento del 7,3% dei femminicidi nel nostro Paese: un incremento preoccupante, dovuto secondo molti esperti anche ai lockdown forzati. 


© Riproduzione riservata