Cronaca Comiso

Fa teatro al ristorante di Comiso, arrestato per resistenza ai carabinieri

Molesto al ristorante, aggredisce anche i carabinieri. Arrestato

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/04-01-2023/fa-teatro-al-ristorante-di-comiso-arrestato-per-resistenza-ai-carabinieri-500.jpg Fa teatro al ristorante di Comiso, arrestato per resistenza ai carabinieri

Comiso - I carabinieri della Compagnia Carabinieri di Vittoria, con i colleghi della stazione di Comiso, sono intervenuti a Comiso a seguito di una richiesta di intervento pervenuta al 112 da parte del proprietario di un ristorante che segnalava la presenza di una persona molesta.

Immediatamente i militari, giunti sul luogo, riscontravano la presenza di un italiano, identificato in B.C.B., classe ‘70, in forte stato di alterazione psico-fisica e da subito insofferente alla presenza dei militari sul posto. Questi, durante le fasi dell’identificazione iniziava ad inveire contro i militari, minacciandoli ad alta voce, nonché con un gesto repentino e dissimulato faceva cadere a terra un coltello a serramanico in suo possesso, convinto di non essere visto dagli operanti.

I militari, contrariamente, notavano tale gesto e decidevano di approfondire i controlli ma, nel tentare di recuperare il coltello da terra, venivano aggrediti dal B.C.B. con spintoni e strattonamenti in un crescendo di violenza che culminava con uno schiaffo del controllato ad uno dei militari. Dopo tale gesto, e dopo i numerosi vani inviti di ritorno alla calma, i militari cercavano di contenere la condotta aggressiva e la resistenza attiva che opponeva il B.C.B. fino a capitolare a terra. Comunque i militari, nonostante l’aggressività del controllato, riuscivano a circoscriverne la condotta violenta e a bloccarlo impedendo di cagionare ulteriori danni a sé stesso e a terzi. Dopo aver esperito le formalità di rito, i militari accedevano alle cure mediche per le lesioni causate dal B.C.B. durante la fase dell’arresto mentre a quest’ultimo nulla veniva refertato. Informata dell’accaduto la Procura della Repubblica di Ragusa, i militari procedevano all’arresto di B.C.B. in flagranza di reato per resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, sottoponendolo alla misura degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente ed in attesa di rito direttissimo per la convalida dell’arresto.


© Riproduzione riservata