Cronaca Priolo

Incidente alla raffineria siciliana Lukoil, 2 operai ustionati e un contuso

Secondo infortunio sul lavoro in due mesi all'impianto italo-russo

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/11-05-2022/incidente-alla-raffineria-siciliana-lukoil-2-operai-ustionati-e-un-contuso-500.jpg Incidente alla raffineria siciliana Lukoil, 2 operai ustionati e un contuso

 Priolo Gargallo - Due operai ustionati, seppur in modo lieve, ed un contuso: è il bilancio di un incidente avvenuto stamane, intorno alle 9, all’interno della raffineria Isab di Priolo, che lavora il petrolio russo Lukoil. Da una prima ricostruzione, si è verificato “un fenomeno di fumosità dall’unità 1600 generato da una pompa di fondo colonna” che ha investito due operai, trasportati all’ospedale Umberto I insieme all’altro contuso. Le loro condizioni, tuttavia, non sarebbero gravi. L'azienda, intanto, dichiara che il problema è rientrato e non vi sono criticità nello stabilimento.Il mese scorso si è verificato lo scoppio di un incendio nell’impianto con altri due operai feriti.

Gli stabilimenti sono al centro di una partita internazionale per via della partecipazione russa nelle raffinerie e nell’impianto di gassificazione. La minaccia è costituita dalle sanzioni, riguardanti il blocco delle importazioni di petrolio dalla Russia a partire dal gennaio del 2023. “Ma sarà possibile, da qui fino alla fine del 2022, importare petrolio solo in caso di contratti di approvvigionamento già sottoscritti - rivela il parlamentare siciliano, Giovanni Cafeo -. Il gruppo Lukoil non si trova in questa condizione, per cui lo slittamento all’inizio del prossimo anno non rinvia il pericolo per la produzione nel Petrolchimico di Siracusa, anzi lo crea subito”.


© Riproduzione riservata