Cronaca Ischia

Ischia, ci sarebbero 8 morti. Salvata famiglia con neonato. Mare forza 11

Piantedosi: «Ci sono 12 dispersi». Trecento sfollati e famiglie isolate. Salvati neonato e i genitori

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/26-11-2022/ischia-ci-sarebbero-8-morti-salvata-famiglia-con-neonato-500.jpg Ischia, ci sarebbero 8 morti. Salvata famiglia con neonato

Ischia - Un nubifragio ha colpito nella notte l’isola di Ischia causando allagamenti e danni ovunque ma provocando gravi problemi a Casamicciola, già devastata da una alluvione nel novembre del 2009. Le piogge cadute in maniera violenta durante tutta la notte hanno causato - all’alba, poco dopo le 5- una frana nella zona del Celario. Il bilancio sarebbe drammatico, si temono morti. Un uomo è stato travolto dal fango e salvato dai soccorritori: è cosciente e non presenta particolari ferite. Tratta in salvo anche una famiglia composta da tre persone, marito con moglie e un neonato.

"Sono otto i morti accertati" dichiara il ministro Matteo Salvini mentre il governo esprime solidarietà alla popolazione colpita. 
Non si hanno notizie di una 25enne straniera residente in una delle abitazioni che sono state travolte dal fango. Ma il bilancio dei dispersi cresce con il passare del tempo. Inoltre, un uomo di circa 60 anni è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Rizzoli di Ischia. È rimasto travolto dalla frana in piazza Maio.
Mare forza 11. 

Piantedosi: «Ci sono 12 dispersi». Trecento sfollati e famiglie isolate. Salvati neonato e i genitori
I dispersi, secondo un primo bilancio delle forze dell’ordine, sarebbero 12. «Al momento non ci sono morti accertati - ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi - c’è qualche difficoltà nelle operazioni di soccorso perché le condizioni climatiche sono ancora molto impegnative ma stiamo inviando mezzi sia via mare che per il sorvolo aereo. Sono in stretto contatto con la presidente del Consiglio Giorgia Meloni e con i ministri. Una situazione in evoluzione molto grave e da seguire». Soccorritori in azione I soccorritori sono riusciti, non senza qualche difficoltà, a raggiungere la zona più colpita dalla frana dove ci sono diverse abitazioni travolte. Sono circa trecento gli sfollati mentre numerose famiglie sono isolate. In quest’area i vigili del fuoco e gli uomini della Protezione Civile stanno scavando alla ricerca di dispersi. Proprio in questa zona, a monte di piazza Maio, abita una famiglia composta da padre, madre e due bambini che sono dispersi.

A causa del maltempo sono stati interrotti i collegamenti via mare da Ischia per Napoli, mentre sono garantire le tratte da Pozzuoli: da qui sono partite le prime squadre di soccorso per l’isola. La Asl Napoli 2 Nord ha attivato l’elisoccorso. Abitazioni travolte dal fango Sono dieci le case che sono state completamente travolte e distrutte dal fango in via Celario. Ma quasi tutti i residenti della zona sono rimasti bloccati nelle abitazioni e senza corrente elettrica. Case allagate ai primi piani, fango nelle strade, numerose segnalazioni per interventi delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco. Un gruppo di persone è rimasto bloccato all’interno dell’hotel Terme Manzi. E' stato necessario l’intervento dei soccorsi per liberarli e portarli via.


© Riproduzione riservata