Cronaca Presunta svolta

L’ex pm: “Denise è viva e ha una figlia”, gelo di Frazzitta e Piera Maggio

Maria Angioni: “Non sa di essere la bimba rapita, e neanche suo marito”

L’ex pm: “Denise è viva e ha una figlia”, gelo di Frazzitta e Piera Maggio

 Mazara del Vallo - “Denise Pipitone è viva, l’ho individuata e ho scoperto che ha una figlia”. L’ex pm Maria Angioni (foto), che in passato ha lavorato molto al caso di Denise Pipitone senza tuttavia venirne a capo (perché sostiene di essere stata ostacolata nelle indagini), oggi - senza incarico – risolve così, in collegamento con il talk show di Rai1 Storie Italiane, una vicenda lunga 17 anni. Angioni ha continuato a seguire gli sviluppi dell’inchiesta in tutto questo tempo e dice di aver messo a disposizione della Procura e del legale di Piera Maggio tutte le informazioni in suo possesso.

Secondo l’ex pubblico ministero adesso però bisogna salvaguardare Denise per il benessere del suo stato psicofisico: “L’unica cosa di cui ho paura è la perdita di serenità di un nucleo familiare. La prima cosa importante è preservare l’equilibrio psicofisico delle persone coinvolte”. L’avvocato Giacomo Frazzitta coglie però lo “scoop” con le pinze: “Invitiamo tutti alla massima cautela nel momento in cui si diffondono notizie che possono essere infondate o contenenti elementi non riscontrati o non riscontrabili e che possono costituire un ostacolo al lavoro della Procura di Marsala”.  Prima di aprire bocca a nome di Piera, Frattizza vuole essere certo di parlare a ragion veduta: “Non vediamo la necessità di fornire informazioni particolarmente dettagliate, frutto o meno delle indicazioni di un mitomane o che dovessero anche risultare fondate, perché ancora al vaglio della magistratura”.

“La situazione è difficilmente controllabile – ha raccontato sicura Angioni -. Non sta con i componenti della famiglia allargata di cui ho sempre parlato, ma ci siamo arrivati proseguendo quel pensiero. Altro non posso dire, altrimenti farei un danno. Quello che ho verificato adesso mi dà conferma di quello che ho sempre pensato. Ora temo per la sua sicurezza fisica e per la serenità del suo nucleo familiare dove adesso è inserita. Quella persona non sa di essere una bambina rapita e non lo sa il marito”. Sarebbe dunque complicato svelargli improvvisamente la verità. Certo non si può fare a meno di riportare una notizia tanto sensazionale, tanto piu' se è rivelata da un pubblico ufficiale con nome e cognome. Ma naturalmenteripetiamo con Frazzitta che, al momento, si tratta solo di ipotesi della Angioni non suffragate dagli inquirenti.


© Riproduzione riservata