Cronaca Meteo

La Sicilia è in attesa dell'uragano mediterraneo Medicane

Medicane, cosa è e come si forma l'uragano del Mediterrano

La Sicilia è in attesa dell'uragano mediterraneo Medicane

"Medicane", crasi di "Mediterranean Hurricane". I meteorologi hanno lanciato l’allarme sulla possibile formazione nello Ionio di un Medicane, di un “uragano mediterraneo”. I medicanes sono intensi sistemi di bassa pressione con struttura simile ai cicloni tropicali e presentano infatti il classico occhio del ciclone al centro, una zona priva di nubi attorno alla quale ruota una nuvolosità abbondanente con temporali e forti venti.

La dinamica di formazione è però diversa dagli uragani tipici dei tropici, che traggono energia esclusivamente dal processo di evaporazione e quindi condensazione dell’acqua dell’oceano. Il Mar Mediterraneo non ha l’estensione sufficiente e raramente ha temperature alte come i mari dei tropici, oltre i 27°C.

Per formarsi il medicane ha bisogno del contributo dall’afflusso di aria fredda instabile in zone dove è invece presente, sul mare, aria calda e umida, formando una zona di bassa pressione. L’aria instabile genera così nubi convettive che iniziano a ruotare attorno al minimo depressionario, che inizia così ad auto alimentarsi, similmente agli uragani, dal processo di condensazione del vapore, tecnicamente, “calore latente”.

I medicanes hanno dimensioni da 70-100 km a non oltre 200-300 km, molto meno degli uragani caraibici perché è ridotta, rispetto all’oceano la dimensione del Mediterraneo. Non sono veri uragani ma possono comunque fare molti danni e costituire pericolo per le persone e le cose.


© Riproduzione riservata