Cronaca Pavia

Muore dopo l’ictus, i figli: “Le hanno fatto 4 dosi di vaccino Covid”

L’anziana ha completato il ciclo due volte, la seconda mentre era degente in ospedale

Muore dopo l’ictus, i figli: “Le hanno fatto 4 dosi di vaccino Covid”

 Pavia - Una 81enne è morta ieri nel reparto di neuroriabilitazione dell'Istituto Maugeri di Pavia (foto), dov’era ricoverata da metà aprile dopo un ictus. Poco prima del decessoe, i suoi due figli hanno scoperto che era stata vaccinata contro il Covid durante il ricovero con due dosi di Moderna, il 26 maggio e il 5 luglio. Ma l'anziana, sostengono, aveva già ricevuto il vaccino prima di ammalarsi: due dosi Pfizer, inettate il 4 e il 25 marzo scorsi. I figli hanno sporto denuncia ai carabinieri e i pm hanno aperto un fascicolo, disponendo l'autopsia sulla salma. 

"Non siamo stati informati della seconda vaccinazione effettuata su nostra madre durante il ricovero riabilitativo dopo l'ictus - dicono -, se ci avessero avvisati prima, li avremmo bloccati: l'abbiamo scoperto per caso, trovando una carta nel comodino vicino al suo letto in ospedale. Vogliamo che sia fatta chiarezza sulle cause della morte e capire se può esserci un collegamento con il sovradosaggio".

La mamma, affermano, sino al 2 aprile godeva di buona salute: poi l'ictus improvviso, il 2 aprile, una settimana dopo la seconda dose del primo siero ricevuto. "Pareva che non ci fossero problemi - continuano i figli - , il percorso di recupero sembrava procedere nel migliori dei modi” ma a giugno la situazione è precipitata: "Prima ci hanno detto che c'era un'infezione, poi che aveva contratto una polmonite, ma i medici hanno sempre cercato di rassicurarci garantendoci che sarebbe tornata a casa entro fine luglio".   


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg