Cronaca Agrigento

Ostie e pisside rubate in chiesa: bravata o rito satanico?

Furto sacrilego a Ravanusa, denunciati due ladri: ancora mistero sul movente

Ostie e pisside rubate in chiesa: bravata o rito satanico?

 Ravanusa - Identificate e denunciate dai carabinieri due persone che martedì avevano rubato la pisside e la teca contenente le ostie della chiesa della “Madonna di Fatima”. Il parroco, don Filippo Barbera (foto), ha denunciato il furto sacrilego soltanto stamani - sperando forse in un ravvedimento spontaneo dei delinquenti - ma i carabinieri hanno risolto il caso in un lampo: gli è bastato acquisire i filmati delle telecamere di videosorveglianza installate nel quartiere per individuare la coppia di ladri e restituire il maltolto al prete.

L’operazione si è da poco conclusa e ancora nulla trapela dall’Arma sull’identità dei due soggetti, né tantomeno sui motivi del loro gesto. Non è la prima volta che nelle chiese siciliane avviene tale razzia, pur restando inusuale visto lo sconveniente rapporto tra il rischio corso e il valore effettivo della refurtiva, in genere abbastanza esiguo. Per questo il movente viene spesso ricercato nel giro delle sette sataniche, che si servono di tali strumenti per l’adorazione eucaristica nei loro rituali. Ne sapremo di più nelle prossime ore.


© Riproduzione riservata