Cronaca Pavia

“Per salvare i vecchi roviniamo la vita ai giovani”. Consigliere si dimette

Il post su Facebook costa caro a Niccolò Fraschini, che si era già scagliato contro chi vive al Sud

Il precedente post di Fraschini: un coagulo di razzismo e pregiudizio, in cui c'è spazio anche per i meridionali

 Pavia - Il consigliere comunale di Pavia, Niccolò Fraschini, si è dimesso dall’incarico dopo le polemiche scatenate dal suo post su Facebook in cui scriveva che "per salvare poche migliaia di vecchietti stiamo rovinando la vita, nel lungo termine, a un sacco di giovani". Una frase dai toni simili a quelli usati la settimana scorsa da Giovanni Toti, a proposito della presunta improduttività di anziani e pensionati, che potrebbero essere tranquillamente chiusi in casa per contenere l'epidemia di Covid. Il governatore ligure non si è però dimesso, come invece – subissato dalle polemiche – è stato costretto Fraschini. Anche perchè il giovanotto non è nuovo a uscite controverse sui social, contro i sanitari che combattono l’infezione (“Viva la selezione naturale!”) e contro i meridionali (“Dobbiamo prendere lezioni da chi vive nell’immondizia”). Ora, finalmente, si è tolto di mezzo da solo.

"Con grande chiarezza e senza alcuna ambiguità – scrive sempre su Fb - voglio chiedere scusa a tutte le persone che si sono sentite offese da ciò che ho scritto. Chi ha scatenato questa polemica ha strumentalizzato le mie parole, estrapolandole dal contesto in cui erano state espresse: è sufficiente leggere ogni giorno i miei post per capire con chiarezza quali siano i miei veri pensieri sul Covid e sulle strategie per affrontarlo. Ho sempre affermato che per me tutelare gli anziani è doveroso, ma anche che questo non può avvenire sempre a spese dei più giovani, che sono ogni giorno penalizzati dai lockdown e che vedono a rischio il loro futuro”.

"Colgo l’occasione - aggiunge - per esprimere la mia più totale vicinanza agli anziani che stanno fronteggiando la minaccia del Covid: ho genitori 70enni e nella mia famiglia ‘allargata’ ho visto con i miei occhi quanta sofferenza questo virus può causare non soltanto ai malati, ma anche ai loro cari, quindi non sono certo insensibile a questo tema". Quella delle scuse e dei fraintendimenti del giorno dopo, a frittata fatta, è la vecchia tattica di chi lancia il sasso e ritira la mano, a cui siamo ormai fin troppo abituati. Fraschini continuerà a impestare i social col suo provincialismo, ma almeno da oggi farà meno danni in politica.


© Riproduzione riservata