Cronaca Immigrazione

Pozzallo, botta e risposta tra CasaPound e il sindaco FOTO | VIDEO

La replica al volteriano Ammatuna: “Non parli per tutti, ci hanno applaudito”

  • Pozzallo, botta e risposta tra CasaPound e il sindaco FOTO | VIDEO
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-08-2021/1629728574-pozzallo-botta-e-risposta-tra-casapound-e-il-sindaco-foto-video-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-08-2021/1629728576-pozzallo-botta-e-risposta-tra-casapound-e-il-sindaco-foto-video-2-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-08-2021/1629728578-pozzallo-botta-e-risposta-tra-casapound-e-il-sindaco-foto-video-3-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-08-2021/pozzallo-botta-e-risposta-tra-casapound-e-il-sindaco-foto-video-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-08-2021/1629728574-pozzallo-botta-e-risposta-tra-casapound-e-il-sindaco-foto-video-1-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-08-2021/1629728576-pozzallo-botta-e-risposta-tra-casapound-e-il-sindaco-foto-video-2-280.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-08-2021/1629728578-pozzallo-botta-e-risposta-tra-casapound-e-il-sindaco-foto-video-3-280.jpg

 Pozzallo - Botta e risposta tra il sindaco e CasaPound dopo la sbandierata in riva al mare andata in scena l'altroieri "a difesa dei sacri confini”, come s'intitolava la manifestazione, “fondati sul sacrificio dei nostri padri". A parte il fatto che proprio questi confini furono liberati dai partigiani contro l'occupazione nazista, certo se la minaccia da cui difenderci viene da migranti stremati da guerre e fame, tra cui donne e bambini in cerca di asilo, possiamo ben dormire tra due guanciali.

Gli attivisti del gruppo hanno manifestato rigorosamente senza mascherina, a cui sono contrari come per il green pass: gli ricorderebbe un "regime" di cui credevamo fossero nostalgici e di cui, per loro fortuna, non hanno vissuto e conosciuto nulla. Condannati all'irrilevanza politica dagli elettori, il drappello di neofascisti ha preso spunto dall'incendio all'hotspot di Pozzallo e dai recenti sbarchi in Sicilia, per attaccare il governo nazionale sulla gestione dei migranti, che lascerebbero sostanzialmente a morire in alto mare.

“Pozzallo città aperta, democratica, antifascista e lapiriana dà spazio anche a Casa Pound – ha detto il sindaco, Roberto Ammatuna –, pur non condividendone minimamente le motivazioni.  Nel pieno della stagione turistica Pozzallo diventa, seppur per poche ore, una città militarizzata per consentire a poche decine di militanti (nessun pozzallese) di poter esternare i propri convincimenti. Tutto ciò ha creato disservizi ed un appesantimento del traffico, a causa dei divieti che le incolpevoli forze dell’ordine sono state costrette a prevedere per garantire l’ordine pubblico. Questa gente è un corpo estraneo alla città, si tratta di un tentativo mal riuscito di sporcarne l’immagine, ma accettiamo anche questo per il rispetto delle regole democratiche”.

Pronta la replica del partito di estrema destra: “Vorremmo informare il sindaco, che si arroga il diritto di parlare per tutti i pozzallesi, che molti dei suoi concittadini hanno seguito e plaudito gli interventi di Luca Marsella ed Ervin Di Maulo, neo responsabile della Sicilia. Lo hanno fatto sebbene sia stata posta in essere dalle forze dell’ordine una sorta di area inaccessibile e incomprensibile, per il tenore e la motivazione della manifestazione. Isolare per evitare che la gente ascolti e rifletta? Tentativo mal riuscito, per dirla alla Ammatuna”.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg