Cronaca Pisa

Studente di Marsala scomparso a Pisa, ritrovato il cadavere carbonizzato

Francesco Pantaleo è morto

Studente di Marsala scomparso a Pisa, ritrovato il cadavere carbonizzato

Pisa - È dello studente Francesco Pantaleo, 23enne di Marsala scomparso da Pisa sabato scorso 24 luglio, il corpo trovato carbonizzato la domenica sera nelle campagne di San Giuliano Terme a pochi chilometri dalla città toscana.

È stato identificato attraverso i campioni di Dna concessi dai genitori agli inquirenti. Lo si apprende da ambienti investigativi. Il giovane risultava irreperibile da giorni, dopo l’allarme lanciato dalla famiglia che risiede in Sicilia, e nella sua abitazione erano stati trovati tutti i suoi effetti personali, compresi i suoi occhiali da vista. Da chiarire le circostanze della morte.

Francesco Pantaleo, 23 anni, era iscritto a Ingegneria informatica e avrebbe dovuto sostenere l’ultimo esame del corso di laurea triennale. Abitava insieme ad altri due studenti in un alloggio in una zona a ridosso del centro, nella zona nord di Pisa.

Il giovane nella sua abitazione in una zona residenziale a nord della città, condivisa con altri due studenti fuori sede, e non troppo distante dal luogo dove è stato ritrovato il suo cadavere, aveva lasciato tutti i suoi effetti personali: portafoglio, bancomat, telefono cellulare, computer e gli occhiali da vista.


© Riproduzione riservata