Cronaca Palermo

Un saluto intimo ad Ariele, la bambina che ci ha fatto riflettere tutti

Pochi parenti stretti ai funerali della bimba 11enne, a cui il Covid ha dato il colpo di grazia

Un saluto intimo ad Ariele, la bambina che ci ha fatto riflettere tutti

 Casteldaccia - Sono stati celebrati in mattinata, al cimitero di Casteldaccia, i funerali della piccola Ariele: la bimba di 11 anni morta in ospedale a Palermo, dopo aver contratto la variante Delta del Covid. Le esequie (foto) si sono celebrate in forma strettamente privata. Il suo caso ha già destato fin troppo clamore diventato disgraziatamente emblematico della sorte che può toccare a chi, per motivi vari, non si ancora vaccinato contro il Coronavirus.

“Questa morte ci colpisce forse più delle altre – commenta il direttore sanitario del Civico, Salvatore Requirez -, l’infezione da Sars Co2 nella variante Delta ha definitivamente destabilizzato il precario equilibrio organico di una paziente che da anni soffriva di una patologia rara e congenita”. La vicenda ha colpito tutti, anche il Comune del capoluogo che - il giorno dopo il decesso della bambina - ha inviato una lettera a tutti i dipendenti dell’amministrazione invitandoli a vaccinarsi.


© Riproduzione riservata