Cronaca L'agguato

Vittoria, accoltellati da un folle mentre gettano la spazzatura

Due uomini aggrediti in serata, uno è in prognosi riservata: fermato un 50enne

Via Evangelista, la strada teatro dell'aggressione

 Vittoria - Due uomini sono stati accoltellati eri sera ieri sera a Vittoria mentre erano intenti a gettare la spazzatura in via Evangelista. Il presunto autore del gesto, dall’apparente età di 50 anni , li ha aggrediti colpendoli senza un apparente motivo. I due uomini sono finiti entrambi in ospedale. Il più grave 47 enne, è stato operato d’urgenza all’Ospedale “Guzzardi” avendo riportato ferite alla parete addominale con eviscerazione. Operato in nottata dai chirurghi  Salvatore La Terra e Salvatore Ragazzi e dall’equipe degli anestesisti guidati dal dott. Sebastiano Tiralongo, si trova attualmente ricoverato in chirurgia in prognosi riservata. Le sue condizioni sono gravi ma stabili. Solo qualche punto di sutura invece per l’altro uomo aggredito che è stato dimesso. I Carabinieri hanno fermato il presunto autore dell’insano gesto.

La nota dei carabinieri
Ieri sera a Vittoria nei pressi della via E. Rizza, intorno alle ore 22:00 una lite tra vicini, dirimpettai, è degenerata provocando il ferimento di due fratelli, B.A. cl.74 e B.R cl.81. Il responsabile dell’aggressione è stato un vicino di casa M.C. cl.70, abitante proprio di fronte ai feriti, il quale al termine di un diverbio ha estratto un coltello colpendo i due fratelli. Gravi, ma non in pericolo di vita, le condizioni di uno dei due fratelli raggiunto all’addome da un fendente, mentre l’altro fratello ha riportato una lieve ferita al costato. Supportati all’atto del primo di intervento da personale della Polizia di Stato del locale Commissariato, i Carabinieri di Vittoria hanno raccolto i primi elementi investigativi, riscontrati dalla successiva visione delle videocamere installate nella zona, che ha permesso loro di poter eseguire un fermo d’indiziato di delitto nei confronti del vicino di casa M.C. cl.70 per i reati di tentato omicidio e lesioni personali aggravate. Durante una perquisizione domiciliare svolta presso l’abitazione dell’arrestato, è stata trovata la probabile arma bianca utilizzata per l’accoltellamento.
Il fermato dopo le formalità di rito è stato associato alla Casa Circondariale di Caltagirone (CT) a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sono in corso ulteriori indagini per far piena luce sull’accaduto.
 


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1618911747-3-minauda.jpg