Cultura Come eravamo

La Cava d’Ispica nel cinegiornale del 1935

Secoli di abbandono, prima di accorgersi del tesoro

Ci sono voluti secoli per accorgersi del tesoro archeologico ragusano, tappa obbligata per ogni studioso

 Ispica – Fa effetto rivedere oggi le immagini della Cava d’Ispica montate dall’Istituto Luce più di 85 anni fa. Un’intera vallata di macchia mediterranea e cultura archeologia, custode di reperti che vanno dalla Preistoria al Trecento e rimasto abbandonato a se stesso per secoli. Nonostante l’interesse storico e paesaggistico dell’area fosse acclamato ben prima di questo filmato, proiettato il 17 aprile 1935, solo nel 2007 si è riusciti a finanziare non ancora un vero e proprio Parco archeologico, ma almeno un “Progetto di itinerario rurale”, fermato naturalmente dall’emergenza Covid.  


© Riproduzione riservata