Cultura Torino

E’ fallita la Utet Grandi Opere

Tra le sue opere il “Battaglia”, ancor oggi il più importante dizionario storico del mondo

E’ fallita la Utet Grandi Opere

Torino - Il Tribunale di Milano ha decretato da qualche giorno il fallimento della «Utet Grandi Opere Spa», la società che da inizio anni ’90 costituiva la sezione di punta di una delle più antiche case editrici italiane, simbolo stesso dell’editoria torinese.

L’aveva fondata Giuseppe Pomba nel 1791. La Utet (acronimo di Unione Tipografico-Editrice Torinese) è stata per 210 anni - fino al 2002, quando viene ceduta alla De Agostini - uno dei capisaldi della torinesità. Questo non vuol dire in realtà che la Utet sia morta, perché il marchio sopravvive con la casa editrice novarese. Il settore «Grandi Opere», dichiarato fallito, era in realtà un contenitore vuoto già da qualche anno. Ma la sua morte rimane comunque un simbolo, se non altro per quella ragione sociale che riportava come sede legale l’ultimo scoglio di ancoraggio con la città di Torino.

La Utet è autrice del celebre «Grande Dizionario della Lingua Italiana» (detto anche il «Battaglia») che in 22.700 pagine, suddivise in 21 eleganti volumi, usciti tra il 1961 e il 2002, costituisce ancora oggi (per chi ne è ancora in possesso) il più importante dizionario storico del mondo. Il fallimento riguarda soltanto la UTET Grandi Opere e non UTET.

Dalla metà dell'Ottocento, dai tipi della Utet sono uscite opere e collane che hanno fatto la storia dell'editoria e della cultura italiana: la Biblioteca Popolare (dal 1828, in 100 volumi), la Storia Universale di Cesare Cantù, redatta tra il 1838 e il 1846 e ampliata fino a raggiungere i 52 volumi nel 1890, l'Enciclopedia Popolare, e ancora La Scala d'oro, una collana di libri classici illustrati per ragazzi diffusa dal 1932 al 1945. E poi il Grande dizionario enciclopedico fondato da Pietro Fedele, il Grande dizionario della lingua italiana fondato da Salvatore Battaglia, il Dizionario enciclopedico universale della musica e dei musicisti diretto da Alberto Basso, il Grande Dizionario Analogico della Lingua Italiana diretto da Raffaele Simone.


© Riproduzione riservata