Cultura Vienna

Il 2021 inizia con Riccardo Muti e la Marcia di Radetzky. VIDEO

Muti ha interpretato il sentimento di dolore e di speranza dando all'inno marziale che conclude il concerto il segno della sconfitta al Male

Riccardo Muti nel 2021 compirà 80 anni, come il concerto

Vienna - Per la prima volta in 80 anni senza il battimani. E senza pubblico. Il concerto dei Wiener Philarmoniker si è tenuto il primo gennaio 2021, nella Sala d'Oro del Musikverein, per la prima volta nella storia in assenza di spettatori, in una atmosfera sospesa a causa delle restrizioni dovute alla pandemia. Ci ha pensato il direttore Riccardo Muti, che nel 2021 compirà 80 anni, come il concerto, a colmare il vuoto della sala, con la sua presenza carismatica. 

E' la sesta volta nella storia che i filarmoci hanno chiesto al direttore d'orchestra napoletano, interprete della più alta tradizione culturale di quella capitale del mondo, di dirigerli. E Muti ha interpretato il sentimento di dolore e di speranza dando all'inno marziale che conclude il concerto il segno della sconfitta al Male. 


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg