Cultura Roma

Mimmo Cuticchio, dottore e puparo

Laurea Honoris Causa di Roma Tre a Mimmo Cuticchio, maestro dell’arte dei Pupi Siciliani

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/19-11-2022/mimmo-cuticchio-dottore-e-puparo-500.jpg Mimmo Cuticchio, dottore e puparo

Roma - "Mi cunzarru comi 'mpupu". Mi hanno vestito come si veste un pupo siciliano. 
Toga nera e tocco, davanti alla platea di docenti, nell'aula magna del Dams dell'Università degli studi Roma Tre, Mimmo Cuticchio ha ricevuto la laurea honoris causa in Teatro, musica e danza.

"Io che sono un artigiano dello spettacolo e ho sempre raccontato il mio lavoro, adesso mi sento vestito da pupo", dice il maestro puparo. Oltre sessant'anni di attività e cinquantuno con la sua Compagnia Figli d'arte Cuticchio, riassunti in venti minuti in mezzo ad applausi e risate. Dai primi spettacoli nei paesi dell'entroterra siciliano, girati sul carretto con il padre Giacomo ai viaggi dentro la "Chanson de Roland" in giro per il mondo.

"Mio padre è stato il primo e il più grande maestro - dice Cuticchio - perché per salire a qualsiasi altezza bisogna mettere il piede su un primo gradino e il primo gradino io l'ho messo dove indicato da mio padre".

Poi il ricordo di Ferdinando Taviani, uno dei suoi maestri, che nella laudatio scrive: "Anomalo per formazione e mestiere, Mimmo Cuticchio è un vero e proprio intellettuale, nel senso di colui che sa riformulare le conoscenze ereditate, individuando prospettive nuove, adatte alle circostanze e fedeli al meglio delle proprie radici. Un intellettuale organico, che agisce non solo con le parole, ma con l'esempio e l'azione".

Cuticchio è riuscito a destare un rinnovato interesse scientifico per forme di teatro che altrimenti sembravano destinate all'oblio. "Mimmo Cuticchio, coniugando mestiere e creazione, ha dato nuova vita ad antiche e nobili tradizioni, affermandosi quale maestro del teatro contemporaneo" è la motivazione dell'Ateneo, che aveva già accolto Cuticchio cinque anni fa al teatro Palladium con lo spettacolo "A singolar tenzone!". Al conferimento della laurea era presente Laura Mattarella, figlio del Presidente della Repubblica. 


© Riproduzione riservata