Cultura Scicli

Vanity Fair pubblica una foto di Cyrano girato a San Matteo a Scicli

Vanity Fair ha pubblicato in anteprima alcuni scatti del film Cyrano di Joe Wright, girato fra Noto e Scicli

  • La chiesa di San Matteo, un cantiere in costruzione
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-08-2021/1630176123-vanity-fair-pubblica-una-foto-di-cyrano-girato-a-san-matteo-a-scicli-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-08-2021/vanity-fair-pubblica-una-foto-di-cyrano-girato-a-san-matteo-a-scicli-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-08-2021/1630176123-vanity-fair-pubblica-una-foto-di-cyrano-girato-a-san-matteo-a-scicli-1-280.jpg

Scicli - Il cantiere di una chiesa in costruzione. La chiesa è quella di San Matteo a Scicli. Vanity Fair ha pubblicato in anteprima alcuni scatti del film Cyrano di Joe Wright, girato fra Noto e Scicli. Tra queste anche una di scena in cui si vede Peter Dinklage in abiti storici lungo via Nicolaci e con alle spalle l’inconfondibile chiesa di Montevergine a Noto. E la scena della morte di Cyrano girata nella chiesa di San Matteo a Scicli. 

Joe Wright ha raccontato a Vanity Fair come durante la pandemia piangesse sempre perchè era caduto in una sorte di depressione. Da qui la voglia di sfidare il male e di fare qualcosa di veramente bello, nonostante il Virus.

"Credo che il nostro umile lavoro di narratori sia quello di aiutare le persone a guarire dal tipo di trauma che tutti noi stiamo attraversando a livello globale", afferma Wright. "Per aiutare le persone a sentirsi connesse in un momento in cui ci sentiamo così completamente disconnessi gli uni dagli altri". Nonostante i più stretti collaboratori avessero detto al regista che c'era solo un 5% di probabilità di riuscire a portare a termine il film, Wright ha risposto: "Il 5%? E' abbastanza per me". 

Cyrano non avrà il naso lungo, ma sarà interpretato da Peter Dinklage, che non finge, non toglie un naso di plastica a fine set, ma ha, per la sua esperienza di vita, una "punta di coltello, di emotività", spiega il regista, che ha assoldato 150 ballerini, tamponati di continuo durante le riprese: “Se guardi attentamente, vedrai gli stessi ballerini in costumi da soldato. E poi il minuto dopo sono vestiti da pecore. E poi il minuto dopo sono vestiti da fornai", dice. Il film è atteso nelle sale il 31 dicembre 2021. 


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg